Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

È stato arrestato nella tarda serata di giovedì il quarto componente della banda di ladri autori del furto in un appartamento di Caserta, da cui è scaturito l'inseguimento con le forze dell'ordine costato la vita al vice-brigadiere Emanuele Reali. Si tratta del 24enne Pasquale A., residente nel rione Traiano a Napoli, come il resto della banda. Il giovane si era presentato alle 21.30 di giovedì sera, presso il Comando provinciale Carabinieri di Caserta, accompagnato dal proprio legale di fiducia. Probabilmente sentiva che ormai il cerchio attorno a lui si stava stringendo e ha deciso di consegnarsi alla giustizia. Il fermo per il 24enne è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere: per lui le accuse sono di concorso in furto in abitazione, resistenza e morte come conseguenza di altro reato. Il giovane, l'unico che dovrà rispondere direttamente della morte del vice brigadiere, ha lasciato la caserma in direzione del carcere intorno alle due di notte. Prima di lui erano stati arrestati anche i suoi tre complici, accusati di furto pluriaggravato e resistenza: Cristian P., Pasquale R. e Salvatore S., per il primo è stato disposto l’obbligo di dimora a Napoli, mentre agli altri due sono stati concessi i domiciliari. Tutti e tre gli indagati dovranno di nuovo comparire davanti ai giudici a dicembre.

Oggi i funerali del vice-brigadiere Emanuele Reali

Emanuele Reali, vice-brigadiere dei carabinieri, è stato investito martedì 6 novembre da un treno in transito mentre inseguiva i quattro ladri a poche centinaia di metri dalla stazione di Caserta. Secondo le ricostruzioni degli investigatori, il militare stava rincorrendo i malviventi quando ha scavalcato un muretto che costeggia la stazione ferroviaria e non si è accorto dell'arrivo di un treno. Il 34enne è morto praticamente sul colpo. Si terranno oggi, venerdì 9 novembre, alle 15 nel comune di Piana di Monte di Verna, in provincia di Caserta, i funerali del vice brigadiere, che lascia la moglie e due bambine piccole. Nel comune del Casertano, dove è nata la moglie di Reali, sono attesi il ministro della Difesa Elisabetta Trenta e il Comandante Generale dell'Arma dei carabinieri Giovanni Nistri.