328 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Gomorra: la serie tv e la città

Ciro L’Immortale riprende vita a Napoli Est. Partono le riprese del film spin-off di Gomorra

Ciro L’immortale, spin-off del personaggio di Marco D’Amore in Gomorra, prende vita: il film che ricalca la serie tv di successo inizia le riprese fra i quartieri della periferia Orientale: ciak a Barra e a Ponticelli. Il Comune di Napoli ha già dato l’ok alle riprese e il dispositivo di traffico è stato studiato in coordinamento con le Municipalità IV e VI.
A cura di Pierluigi Frattasi
328 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

La storia di Ciro “L'Immortale” di Gomorra riprende vita nei vicoli e nelle piazze di Napoli Est. Finiti i casting per gli attori, le riprese dello spin-off della celebre serie di Sky prodotta dalla Cattleya partono questa settimana e si concentrano per il momento nella parte orientale della città, tra Barra e Ponticelli. Macchine da presa in azione in questi giorni tra le Case Riccardi e via Crisconio, a due passi dal Rione De Gasperi, e al corso Sirena, per seguire la vicenda delle origini di Ciro Di Marzio, interpretato ancora una volta dal magistrale Marco D'Amore, che sarà anche regista del film, la cui uscita nelle sale è prevista per Natale.

A Barra-Ponticelli si gira L'Immortale

Troupe e attori saranno per le prime scene in via Enrico Cosenz. Il 22 maggio, invece, le telecamere si sposteranno in via Crisconio, sabato in via Casa Riccardi e nel weekend in corso Sirena. Tutto pronto per partire, insomma. Anche il Comune di Napoli ha già dato l'ok alle riprese e il dispositivo di traffico è stato studiato in coordinamento con le Municipalità IV e VI. Gli agenti della Polizia Locale vigileranno sui set e garantiranno il regolare flusso del traffico, per ridurre al minimo eventuali disagi per cittadini e residenti.

C'è grande attesa per lo spin-off di Gomorra dedicato a Ciro, che dovrebbe intitolarsi, appunto “L'immortale”, soprattutto dopo il primo teaser fatto circolare il 4 maggio scorso. Poco meno di un minuto che lascia col fiato sospeso, con la telecamera che inquadra il corpo di Ciro che affonda nelle acque del Golfo dopo lo scontro mortale con Genny Savastano, e le braccia de “l'immortale” che sul finire hanno un leggero movimento. Tanto basta per scatenare i fan che vorrebbero il ritorno dello spietato sicario. L'ultima comparsa di Ciro Di Marzio in vita, infatti, risale alla puntata finale della terza stagione.

Il film “L'Immortale” ha tutti i requisiti per bissare anche al botteghino il successo della serie Tv ispirata al best-seller di Roberto Saviano. A firmare la sceneggiatura c'è Leonardo Fasoli, autore anche di Gomorra. Massimo riserbo ancora sulla trama, che dovrebbe ripercorrere la vita di Ciro a partire dalla sua infanzia, fino alla vicenda criminale e al legame con la famiglia Savastano, portandolo a diventare il killer “immortale” temuto da tutti. Tra le varie curiosità che molti si attendono vengano chiarite c'è appunto anche quella dell'origine del soprannome.

328 CONDIVISIONI
112 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views