486 CONDIVISIONI
6 Maggio 2020
20:02

Comune, Mundo e Mirra vanno verso Renzi. De Magistris sempre più debole

Prove di dialogo in consiglio comunale, dove i consiglieri Gabriele Mundo e Manuela Mirra vanno verso Italia Viva, il partito politico di Matteo Renzi, al quale ha già aderito Carmine Sgambati, ex fedelissimo del primo cittadino. Una perdita che rischia di essere importante per gli arancioni in vista delle regionali, dove sia Mundo che Mirra potevano essere candidati pesanti di una eventuale lista a sostegno del sindaco.
A cura di Pierluigi Frattasi
486 CONDIVISIONI
Il consigliere comunale Gabriele Mundo
Il consigliere comunale Gabriele Mundo

Prove di dialogo in consiglio comunale a Napoli. La maggioranza del sindaco Luigi de Magistris perde pezzi in vista delle elezioni regionali. I consiglieri Gabriele Mundo e Manuela Mirra verso Italia Viva, il partito politico di Matteo Renzi, al quale ha già aderito Carmine Sgambati, ex fedelissimo del sindaco Luigi de Magistris fin dal 2011. Sia Mundo che Mirra sono componenti importanti della maggioranza arancione, con incarichi di peso nell'assemblea cittadina, dove Mirra presiede la commissione Bilancio e Finanza, e hanno contribuito fattivamente alla vittoria dell'ex pm contro Gianni Lettieri e Valeria Valente nel 2016. La loro adesione ad Italia Viva potrebbe avere un peso significativo anche in vista delle prossime elezioni regionali, dove sia Mundo che Mirra potevano essere candidati pesanti di una eventuale lista a sostegno del sindaco Luigi de Magistris. I tre consiglieri fanno parte al momento del gruppo misto (Mundo e Mirra provengono dall'ex gruppo Riformisti Democratici"). Da decidere chi sarà il capo del nuovo gruppo Iv ed anche il posizionamento in consiglio. Il dialogo per portare Mundo e Mirra sulle sponde di Italia Viva è già iniziato, ci sarebbero stati confronti con i parlamentari Ettore RosatoGiovanni Palladino, ma al momento il passaggio non è stato ancora ufficializzato.

Regionali, Sgambati (Iv): "Lista con De Luca"

"Stiamo ancora parlando – commenta Carmine Sgambati, consigliere comunale di Iv a Napoli – ma ci sono buone possibilità. Se saremo all'opposizione di de Magistris in consiglio? Italia Viva è già da tempo ha abbandonato la parola opposizione. Finora abbiamo improntato il nostro voto in consiglio sulle delibere, valutandole di volta in volta. La parola d'ordine è collaborazione. Non chiediamo poltrone, ma che si applichi legalità e trasparenza. Il sindaco in questo momento rappresenta la guida della città, in una fase delicata, ed ha bisogno della collaborazione di tutte le forze politiche. Se segue la strada degli annunci roboanti, Iv non potrà essere al suo fianco, se invece segue quella della politica troverà in noi collaborazione. Cosa accadrà alle regionali? Italia Viva sta lavorando ad una lista di sostegno al presidente Vincenzo De Luca e sarà molto forte".

Per i riformisti delusione dall'ultimo rimpasto

La consigliera comunale Manuela Mirra
La consigliera comunale Manuela Mirra

Potrebbe influire sulla decisione di Mundo di avvicinarsi a Italia Viva anche la delusione per le scelte del primo cittadino in occasione dell'ultimo rimpasto di novembre. La possibilità di entrare in giunta, che i Riformisti Democratici avevano chiesto più volte, è sfumata sul filo del rasoio, dopo la diffusione dell'audio dei consiglieri ribelli. Diverse, intanto, le provenienze politiche dei tre consiglieri di Italia Viva. Gabriele Mundo, già assessore al Comune in passato, è di estrazione socialista. Entrato in consiglio comunale nel 2011 con Forza Italia, ha poi lasciato gli azzurri a fine 2014, per avvicinarsi agli arancioni di de Magistris. Nella seconda consiliatura del 2016 è stato rieletto con il gruppo dei Riformisti Democratici, al quale ha aderito poi anche Manuela Mirra, eletta, invece, con La Città di Raimondo Pasquino. Nel 2017 i Riformisti erano riusciti ad entrare in giunta esprimendo l'avvocatessa Alessandra Sardu, che ha avuto la delega ad avvocatura, informatizzazione e cimiteri, sostituita poi ad ottobre 2018. Carmine Sgambati viene da esperienze nella Margherita, eletto nel 2011 con Napoli è tua, la lista civica di De Magistris, vi è rimasto quasi fino alla fine, per poi passare in Italia Viva, in quota Giovanni Palladino.

486 CONDIVISIONI
Comuni senz'acqua in provincia di Napoli: verso la soluzione della crisi idrica a Ischia e Procida
Comuni senz'acqua in provincia di Napoli: verso la soluzione della crisi idrica a Ischia e Procida
De Luca:
De Luca: "Di Maio? Meglio tardi che mai. È interlocutore per progetto comune"
Un murales di Fabrizio De Andrè a Scampia:
Un murales di Fabrizio De Andrè a Scampia: "Amava Napoli e cantava la rivolta, qui ce n'è bisogno"
144.726 di AntonioMusella
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni