Chiudono tutti i cantieri in Campania tranne quelli indispensabili e chiudono le funzioni di 550 comuni del territorio. Lo disporrà il presidente Vincenzo De Luca con due ordinanze che saranno emanate fra poche ore.  De Luca in una diretta Facebook ha spiegato i numeri del contagio in regione proiettando la situazione fino a maggio e annunciando nuove prese di posizione.

Attacco duro anche ad alcuni esponenti delle Forze dell'ordine che non avrebbero applicato le disposizioni della Regione Campania: "In una caserma un ufficiale delle forze dell'ordine, non dico quali per carità di patria – spiega De Luca –  ha fatto un ordine di servizio in cui ha detto che ‘si devono applicare solo le disposizioni emanate a livello nazionale. In pratica e a titolo esemplificativo non sarà denunciato chi  va a correre né si andrà a informare Asl di trasgressioni accertate'. Un ufficiale delle Forze Armate si è permesso di fare tutto ciò. Noi lo denunceremo alla Procura. L'ordinanza del Presidente della Regione vale come quella del governo, dal punto di vista sanitario vale di più. Chi non la fa applicare sta vìolando la legge e sta facendo reato di omissione e sta prendendo iniziative volte a eludere indicazione dell'autorità". Primum vivere deinde philosophari: cita Orazio, De Luca , rispondendo a chi giudica anti-costituzionali le ordinanze locali.

"Avere un 20% di cittadini in Campania che continua a vivere come se niente fosse equivale ad avere in casa una bomba che può esplodere nel giro di pochi giorni". De Luca ha rivolto un appello "ai miei concittadini della Campania e soprattutto dell'area metropolitana di Napoli: cari amici, potete comportarvi come volete, ma dovete sapere che se continua questo andazzo tra una settimana conteremo i morti e rischiamo di non avere più posti neanche per ospitare i vostri padri e le vostre madri. Arrivano dalla Lombardia immagini drammatiche, provate a immaginare cosa può significare nell'area metropolitana campana imboccare questa discesa verso il contagio incontrollato".

Il testo completo dell'ordinanza della Regione Campania