59.002 CONDIVISIONI
Covid 19
8 Marzo 2020
9:08

Napoli, centinaia in piazza Bellini per lo spritz. Arrivano i vigili, chiuso locale

Nonostante l’ordinanza regionale che ha disposto la chiusura di discoteche e locali ricreativi, per ridurre il rischio contagio da Coronavirus, molti locali al centro storico ieri sera sono rimasti aperti. Piazza Bellini gremita. La polizia locale è intervenuta: chiuso un baretto. Affollate anche altre piazze del by night.
A cura di Pierluigi Frattasi
59.002 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Blitz della Polizia Locale nei locali di piazza Bellini, ieri gremita nonostante lo stop alle discoteche e agli affollamenti nei locali disposto dall'ordinanza emessa dal governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca. L'effetto Coronavirus non ferma la movida napoletana. Molti locali e baretti ieri sera hanno sfidato l'ordinanza con le misure preventive per il contenimento del rischio da Covid-19. In piazza Bellini, gli agenti della Polizia Locale, guidati dal comandante Gaetano Frattini, sono intervenuti per sanzionare alcuni locali che erano aperti. Sanzioni anche ad alcuni dei più noti baretti dello spritz cittadino. “Gli agenti della polizia locale sono intervenuti anche su alcuni locali dopo che era stato diffuso sui social un video del coro”, commenta l'avvocato Gennaro Esposito, del comitato Vivibilità cittadina. Sono rimaste in silenzio, invece, le discoteche di Bagnoli-Coroglio. Altri interventi della Polizia Locale si sono avuti al Vomero, nelle strade dei baretti, come via Aniello Falcone.

Il comitato: “Locali affollati nonostante i divieti”

“In città – commenta Gennaro Esposito, comitato Vivibilità cittadinasi assiste a un comportamento dei giovani di sfida infantile al Coronavirus, che ovviamente peggiora le condizioni di sicurezza di tutti i cittadini. Anche stanotte a Napoli non sono mancati luoghi della movida affollati, come piazza Bellini e via Bellini, dove la polizia municipale è intervenuta invitando anche un esercente commerciale a chiudere il baretto. È importante che le forze dell'ordine intervengano per far rispettare i provvedimenti di legge amministrativi emessi anche quando la folla si raduna all'esterno dei locali, poiché non si rispetta la distanza minima di un metro tra le persone”.

59.002 CONDIVISIONI
31624 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni