Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Dramma, contornato da un alone di mistero, nella notte appena trascorsa: il cadavere di un uomo è stato rinvenuto in strada, intorno alla mezzanotte, all'incrocio tra via San Giovanni a Carbonara e Porta Capuana, nel cuore di Napoli, a due passi dalla Stazione Centrale. La presenza del cadavere in strada è stata segnalata da alcuni residenti, che hanno notato l'uomo riverso sull'asfalto: sul posto sono arrivate le forze dell'ordine. Le indagini sono affidate agli uomini della Sezione Infortunistica Stradale della Polizia Municipale, guidati dal capitano Antonio Muriano, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso per determinare cosa sia accaduto all'uomo, il quale non è stato ancora identificato. Stando ad una prima ricostruzione, l'uomo potrebbe essere rimasto vittima di un pirata della strada: sul corpo sono state trovate ferite che sarebbero compatibili con un investimento. Gli agenti della Municipale stanno visionando le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona alla ricerca di qualche elemento che possa aiutarli nelle indagini.

A Cava de' Tirreni, nella provincia di Salerno, si indaga invece sul ritrovamento di un imprenditore di 68 anni, ferito alla testa da un colpo di pistola nella sua abitazione. L'uomo, trovato dalla moglie, che ha allertato i soccorsi, si trova ora ricoverato in coma, in gravi condizioni di salute, all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno. A sparare è stata l'arma legalmente detenuta dall'imprenditore: i carabinieri indagano per stabilire se si sia trattato di un gesto volontario oppure di un tragico incidente.