Ciro Mariano
in foto: Ciro Mariano

Ciro Mariano, il boss che per anni ha tenuto le redini del clan che porta il suo cognome e che spadroneggiava nei Quartieri Spagnoli di Napoli, avrebbe ottenuto il Reddito di Cittadinanza in quanto nullatenente. La notizia è stata riportata dal quotidiano CronacheDi, che parla di conferme ufficiose arrivate anche da alcuni investigatori che lavorano sul territorio; nel quartiere, invece, ne sono sicuri: la famiglia del boss ha la card e la usa per fare gli acquisti nei negozi del quartiere. Nei giorni scorsi la moglie, probabilmente la persona a cui è stato concesso il Reddito di Cittadinanza, è stata vista mentre faceva la spesa usando la particolare tessera che viene rilasciata a quelli che beneficiano del sussidio.

Mariano era stato scarcerato nell'aprile 2018 dopo 27 anni di detenzione. Quando era uscito dal carcere era stato registrato un fermento criminale da parte degli altri gruppi, che temevano che l'ex boss volesse riprendere il controllo degli illeciti cercando di ricostruire il suo clan; contrariamente, però, il "Picuozzo" avrebbe scelto una vita tranquilla, senza immischiarsi negli affari criminali. Malgrado questa sua decisione, però, per gli investigatori Ciro Mariano resta un punto di riferimento per la malavita locale, anche se solo a livello simbolico. Dopo la sua scarcerazione c'erano stati diversi raid intimidatori per scongiurare qualsiasi tentativo di riprendere il comando ed era stata segnalata l'esplosione contro la sua abitazione di colpi di pistola, ma non erano stati trovati bossoli o ogive.

Per quegli episodi i sospetti si concentrarono sulla coalizione dei Saltalamacchia-Ricci, che attualmente rappresenta il gruppo più influente dal punto di vista criminale sui Quartieri Spagnoli, che avrebbe cercato con le minacce al vecchio boss di consolidare il proprio potere, anche in vista delle frizioni con i "vicini di casa" del clan Elia del Pallonetto, dai quali sono separati solo dalla zona, contesa a colpi di pistola, di piazza Trieste e Trento.