2.235 CONDIVISIONI
Covid 19
25 Aprile 2020
17:53

In Campania da lunedì si può tornare a fare jogging. De Luca revoca il divieto

Da lunedì i cittadini campani potranno tornare a fare jogging in strada, ma dovranno indossare la mascherina e rispettare tutti i limiti imposti dalle norme anti-contagio, come la distanza sociale, che dovrà essere di 2 metri dalle altre persone, ad eccezione dei propri familiari conviventi. Si potrà correre, però, solo in prossimità della propria abitazione ed esclusivamente nelle fasce orarie 6,30-8,30 e 19,00-22,00. Per i trasgressori sono previste multe da 400 a 3mila euro.
A cura di Pierluigi Frattasi
2.235 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Da lunedì i cittadini campani potranno tornare a fare jogging in strada, ma dovranno indossare la mascherina e rispettare tutti i limiti imposti dalle norme anti-contagio, come la distanza sociale, che dovrà essere di 2 metri dalle altre persone, ad eccezione dei propri familiari conviventi. Si potrà correre, però, solo in prossimità della propria abitazione ed esclusivamente nelle fasce orarie 6,30-8,30 e 19,00-22,00. La Regione Campania, infatti, con l'ordinanza numero 39 firmata oggi dal governatore Vincenzo De Luca, ha deciso di revocare il divieto di fare jogging emanato il 13 marzo scorso e poi confermato il 14 marzo. Tra le altre misure approvate nell'ordinanza di oggi anche la modifica agli orari per pizzerie e bar e la riapertura dei cantieri edili, con nuove regole per gli altri negozi. Per i trasgressori sono previste multe da 400 a 3mila euro.

In Campania di nuovo possibile fare jogging

“Con decorrenza dal 27 aprile 2020 e fino al 3 maggio 2020 – recita la nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Vincenzo De Luca – fermo restando il divieto di svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto, è consentito svolgere individualmente attività motoria all’aperto, ove compatibile con l’uso obbligatorio della mascherina (dispositivo di protezione individuale), in prossimità della propria abitazione, e comunque con obbligo di distanziamento di almeno due metri da ogni altra persona- salvo che si tratti di soggetti appartenenti allo stesso nucleo convivente- nelle seguenti fasce orarie: ore 6,30-8,30; ore 19,00-22,00”.

Si tratta di un provvedimento molto atteso dai cittadini campani, che in questi due mesi di isolamento forzato a casa hanno sofferto molto. In questo periodo si è assistito anche a fenomeni curiosi, di persone che hanno cercato in tutti i modi di poter uscire di casa, con qualunque pretesto. Molti poi hanno lamentato il venir meno della possibilità di fare attività fisica all'aperto, che porta benefici alla salute. Le misure della Regione Campania come il divieto di fare jogging sono state più restrittive rispetto a quelle nazionali. Ma volte a mantenere basso il rischio del contagio del Coronavirus.

2.235 CONDIVISIONI
31861 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni