105 CONDIVISIONI
7 Maggio 2020
9:28

La decisione di De Magistris: Enrico Panini non è più il segretario di DemA

Il Sindaco destituisce Enrico Panini dal ruolo di segretario nazionale di DemA. L’Assessore all’urbanistica Carmine Piscopo in pole position per la sua sostituzione che avverrà in un’assemblea nazionale convocata entro fine mese. “Gli ho chiesto uno sforzo straordinario nel suo ruolo di vice sindaco in questo momento delicato” la motivazione di De Magistris.
A cura di Antonio Musella
105 CONDIVISIONI

La scelta è arrivata quasi d'improvviso, Enrico Panini non è più il segretario nazionale di DemA, il partito del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris. Il successore di Panini alla segreteria di DemA sarà Carmine Piscopo, assessore all'urbanistica e amico d'infanzia del Sindaco. Torna in segreteria nazionale anche Claudio De Magistris, fratello del primo cittadino, e Annamaria Palmieri, assessore comunale alla Scuola. La decisione è arrivata quasi d'improvviso, anche se negli ultimi 6 mesi De Magistris ha praticamente disfatto tutto quello che era stato costruito negli ultimi anni. Prima via gli assessori non graditi, poi via il fedelissimo capo di gabinetto Attilio Auricchio ed ora via anche Panini dalla segreteria del partito. Ad ogni strappo un pezzo di consenso che se ne va e non viene sostituito, tanto che ad oggi si può dire che la sola Alessandra Clemente è rimasta nel recinto arancione, candidata alla improbabile successione di De Magistris dal micro mondo politico di Palazzo San Giacomo sempre più avulso dal resto della città e dal dibattito politico. La decisione del Sindaco di Napoli di sostituire Panini è stata presa nella serata di ieri, nelle prossime settimane verrà convocata un'assemblea nazionale per designare il nuovo segretario e sostituire diversi membri del coordinamento nazionale che nel frattempo in questi mesi hanno abbandonato DemA dimettendosi dall'incarico. "A Panini ho chiesto uno sforzo straordinario nel suo ruolo di vice sindaco in questo momento delicatissimo" così De Magistris ha motivato la sua scelta. Una mossa questa che potrebbe aver congelato il siluramento di Panini anche dal ruolo di vice sindaco, a cui ambisce Alessandra Clemente da diversi mesi. Un'operazione quest'ultima, che doveva rientrare nelle manovre che hanno portato alle dimissioni dell'ex capo di gabinetto Auricchio, ma che fu stoppata all'ultimo momento proprio dal primo cittadino. Tra le nuove nomine anche quella di Ciro Amante in segreteria nazionale e Salvatore Meliota nella segreteria cittadina.

L'ultimo addio in ordine di tempo per l'area politica di De Magistris è stato quello di Gabriele Mundo, il consigliere comunale dei Riformisti Democratici, ex Forza Italia ed eletto cinque anni fa in una delle liste civiche del Sindaco. Mundo, insieme alla collega Manuela Mirra è in procinto di passare ai renziani di Italia Viva, raggiungendo in consiglio Carmine Sgambati, il primo a optare per gli ex nemici renziani preferendoli agli arancioni. I tre consiglieri daranno vita quindi ad un gruppo consiliare che sarà determinante per la maggioranza arancione che dipenderà negli ultimi mesi del mandato dagli umori degli uomini dell'odiatissimo Matteo Renzi. Proprio Mundo doveva essere il top player della lista di DemA alle prossime elezioni regionali che si terranno probabilmente in autunno. Un addio che sta mettendo in serio rischio la possibilità stessa di creare una lista legata al Sindaco di Napoli alle prossime elezioni regionali della Campania. La sfida a Vincenzo De Luca è ormai solo uno sbiadito ricordo.

105 CONDIVISIONI
De Palma (Fiom):
De Palma (Fiom): "Oggi in piazza per la pace, la guerra la pagano i lavoratori e l'ambiente"
275.434 di Fanpage.it
In Campania resta l'obbligo di mascherina, ma non ovunque: la decisione di De Luca
In Campania resta l'obbligo di mascherina, ma non ovunque: la decisione di De Luca
L'Aeroporto Capodichino sarà intitolato a Enrico Caruso, l'annuncio di Franceschini
L'Aeroporto Capodichino sarà intitolato a Enrico Caruso, l'annuncio di Franceschini
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni