9.917 CONDIVISIONI
9 Maggio 2015
20:57

Ulisse di Alberto Angela: video della puntata su Napoli

Su “”Ulisse, il piacere della scoperta”, in onda sabato 9 maggio su Rai Tre, a partire dalle 21.30 Alberto Angela parlerà dei “mille segreti” del capoluogo partenopeo all’ombra del Vesuvio: da Palazzo Reale alla Cappella di Sansevero, dalla metropolitana alla città sotterranea.
A cura di Redazione Napoli
9.917 CONDIVISIONI

Alberto Angela invita su "Ulisse, il piacere della scoperta" ad ammirare i "mille segreti di Napoli, una città che riserva continue sorprese". "Pensiamo tutti di conoscerla – si legge nella nota della terza rete Rai che anticipa la trasmissione tv – il mare, il Sole, il Vesuvio, e poi i vicoli, i castelli, la pizza, le canzoni, il gioco del lotto, il presepe. Tutti i tratti affascinanti che costituiscono il mito di Napoli: Ulisse li ricorderà certamente. Ma a Napoli c’è tanto altro, spesso sconosciuto. Cominceremo dalla metropolitana, tra le più belle del mondo per le tante stazioni curate da artisti internazionali. Un mondo sotterraneo dove sembra di vivere in una città modernissima, nata dal nulla. Ma basta prendere una scala mobile per tornare in mezzo al mito, al paesaggio urbano che ha costituito, dal passato a oggi, la maggiore attrazione per viaggiatori e turisti di ogni Paese".

Ulisse di Alberto Angela, puntata dedicata a Napoli

Dalla metro si passerà alla Cappella Sansevero, con la famosa statua del Cristo Velato, dove grazie all’abilità dello scultore il marmo diventa merletto, e con le tante leggende che circondano la figura del committente, il principe di Sansevero. Poi Palazzo Reale in piazza Plebiscito sarà l’occasione per un tuffo nel passato glorioso della città: dopo i greci, che l’hanno fondata, qui sono arrivati i romani, i bizantini, i normanni, gli svevi, gli angioini, gli aragonesi, i Borbone, e tutti hanno lasciato tracce ancora visibili nel tessuto urbanistico ma ancora di più nella lingua e nelle tradizioni.

E c’è un luogo, esplorato da Alberto Angela, che è come un libro aperto sul passato: un’opera avveniristica di sette piani costruita in parte in un’enorme cavità sotterranea. Una volta, decenni fa, era un deposito giudiziario, prima era stato un rifugio contro i bombardamenti, ma prima ancora un tunnel – il tunnel borbonico – che consentiva una via di fuga ai regnanti. E risalendo nel tempo, una cava di tufo e un acquedotto antico. Dal buio delle cavità sotterranee alla luce sul golfo dall’alto della Certosa di San Martino. Un antico monastero che ancora oggi testimonia degli splendori della città. E poi il culto dei morti con l’affascinante e inquietante cimitero delle Fontanelle, la straordinaria Farmacia degli incurabili, un luogo unico al mondo.

Ulisse Raitre, viaggio nel regno dei Borbone e nella cucina napoletana

Alberto Angela ci parlerà poi del regno dei Borbone e della vita di corte dentro Palazzo Reale, mostrandoci poi Napoli da punti panoramici come Castel Sant’Elmo e la Certosa di San Martino oppure da location insolite e meravigliose come solo a Napoli ci sono quali la Cappella San Severo con il suo Cristo Velato. Nella puntata anche passaggi nella tradizione culinaria napoletana e campana con la storia del Babà, della Pizza, della mozzarella di Bufala e del ragù. Ed ancora, parlando di meraviglie della nostra città Angela ci illustrerà i presepi, la scaramanzia, il lotto, il teatro, tutte “passioni antiche che si confondono con la contemporaneità di un mito moderno”. E qui ci parlerà di Maradona, il calciatore idolatrato cui è stato dedicato un museo.

Un passaggio importante Alberto Angela lo dedicherà al Tunnel Borbonico, un percorso strategico militare fatto costruire da Ferdinando II di Borbone nel 1853 diventato successivamente ricovero bellico nella II guerra mondiale. Il Tunnel è senza dubbio il più spettacolare percorso turistico del circuito della Napoli sotterranea dove vengono svolti anche tantissimi eventi come spettacoli teatrali, concerti o straordinari passaggi in zattera sotto piazza del Plebiscito.

9.917 CONDIVISIONI
Angela Celentano, i genitori:
Angela Celentano, i genitori: "La ragazza in Sud America ha una voglia sulla schiena come la sua"
Il mare di Napoli inquinato da tubi, batterie e teli in pvc: ripulito dai volontari
Il mare di Napoli inquinato da tubi, batterie e teli in pvc: ripulito dai volontari
Alberto Genovese condannato per stupro:
Alberto Genovese condannato per stupro: "Ancora non si è pentito di quello che ha fatto"
296.736 di Chiara Daffini
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni