367 CONDIVISIONI
19 Giugno 2020
13:31

Linea 1, arrivato a Napoli dalla Spagna anche il secondo nuovo treno della metropolitana

Consegnato via mare nella notte del 17 giugno il nuovo treno della metropolitana Linea 1 costruito in Spagna dalla CAF. Sarà in esercizio nel 2021, dopo il rodaggio e i collaudi. Il primo treno era arrivato il 9 marzo scorso. L’assessore Carmine Piscopo: “Sarà molto più comfortevole per i passeggeri”.
A cura di Pierluigi Frattasi
367 CONDIVISIONI

È arrivato a Napoli nella notte del 17 giugno il secondo nuovo treno della Linea 1 della metropolitana di Napoli. Trasportato via mare direttamente dal Porto di Saragozza. Il primo nuovo convoglio era stato consegnato il 9 marzo scorso, in ritardo di una decina di giorni rispetto alla tabella di marcia – il Comune l'aveva annunciato per febbraio – in piena emergenza Covid19. I nuovi treni in totale saranno 20. A costruirli la società Spagnola CAF – Construcciones y Auxiliar de Ferrocarrilles. "Siamo molto soddisfatti – dichiara l'Assessore Carmine Piscopo – di essere riusciti a garantire, in un momento difficile determinato dall'emergenza sanitaria, l'arrivo a Napoli anche del secondo treno della Linea 1 della Metropolitana, che entrerà ufficialmente in esercizio nel 2021, in linea con il programma di dismissione dei vecchi treni”. Prima di essere messo in esercizio, infatti, il nuovo treno deve fare il rodaggio e percorrere migliaia di chilometri a vuoto, di notte. Quindi, dovrà avere l'autorizzazione del ministero dei Trasporti per il servizio pubblico.

Un treno lungo 108 metri

Il treno, delle dimensioni di 108 metri di lunghezza per un totale di 1.200 posti passeggeri, sarà trasferito al deposito di Piscinola per il montaggio delle singole carrozze e le necessarie prove tecniche. Inizia così a comporsi la nuova flotta di treni che, completi e dotati dei più moderni strumenti tecnologici e di tutti i comfort, con particolare attenzione alle esigenze degli utenti a mobilità ridotta, consentiranno di ridurre sensibilmente i tempi di attesa aumentando il livello generale del servizio. L’arrivo dei nuovi treni si è reso necessario sia per soddisfare le esigenze dei flussi di utenza costantemente in aumento, sia per il completamento delle nuove stazioni che porteranno alla chiusura dell’anello metropolitano della linea 1, con l’attivazione anche della Stazione Centro Direzionale prevista nel 2022. “Grazie ad una positiva sinergia – spiega Piscopo – tra il Comune di Napoli, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, la Regione Campania, la società Spagnola CAF, la nostra società partecipata ANM – continua l'Assessore – saremo in grado di ampliare il numero dei convogli a disposizione dell'utenza, diminuendo così i tempi di attesa e garantendo più elevati standard di sicurezza tecnologica e di comfort”.

367 CONDIVISIONI
Metro Linea 1 Napoli ferma tra Dante e Garibaldi per 2 ore, caos nelle stazioni, traffico in tilt
Metro Linea 1 Napoli ferma tra Dante e Garibaldi per 2 ore, caos nelle stazioni, traffico in tilt
Metro Linea 1 ferma per un'ora sull'intera tratta: 3 treni guasti. Riattivata da Piscinola a Dante
Metro Linea 1 ferma per un'ora sull'intera tratta: 3 treni guasti. Riattivata da Piscinola a Dante
Circumvesuviana, ancora un treno fermo: passeggeri di nuovo a piedi sui binari
Circumvesuviana, ancora un treno fermo: passeggeri di nuovo a piedi sui binari
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni