3 Ottobre 2017
17:52

Morte Alessandra Madonna: confermati gli arresti domiciliari per Giuseppe Varriale

Il Tribunale del Riesame ha confermato gli arresti domiciliari per il 24enne di Mugnano, indagato per omicidio volontario per la morte di Alessandra Madonna. I suoi legali ne avevano richiesto la scarcerazione e la derubricazione del reato.
A cura di Ida Artiaco

Resta agli arresti domiciliari Giuseppe Varriale, il 24enne di Mugnano fermato per la morte dell'ex fidanzata, Alessandra Madonna, che aveva investito con la sua auto dopo un litigio lo scorso 8 settembre. La conferma è arrivata dal Tribunale del Riesame, che era stato chiamato a pronunciarsi sul ricorso presentato nei giorni scorsi dai legali del giovane, che ne richiedevano la scarcerazione e la derubricazione del reato da omicidio volontario in omicidio colposo. D'altronde, Giuseppe ha sempre parlato di quella tragedia come di un incidente, sottolineando che non avrebbe mai fatto del male alla vittima. "Le volevo bene, è stata una tragica fatalità", avrebbe ripetuto davanti al suo avvocato.

I fatti risalgono allo scorso 8 settembre. Alessandra, giovane ballerina di Mugnano, in provincia di Napoli, litiga con l'ex fidanzato sotto casa e si aggrappa alla portiera dell'auto di lui, che la trascina per alcuni metri. Le sue condizioni appaiono sin da subito disperate e dopo poche ore viene comunicato il decesso della ragazza dai medici dell'ospedale di Giugliano dove era stata trasportata d'urgenza. Ma il pm Palmieri, che indaga sul caso, non crede che questa tragedia possa essere solo un incidente. Di ciò è convinto anche il padre della giovane vittima, Vincenzo, che in esclusiva ai microfoni di Fanpage.it aveva dichiarato che "non c'era stato nessun trascinamento, ma lui l'aveva buttata sotto". Così, il giorno successivo al fatto, viene iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio volontario proprio Giuseppe Varriale, titolare di una attività di e-commerce. Nonostante il ragazzo continui a dirsi innocente, l'iter giudiziario a suo carico continua.

A Gragnano annullata la festa per lo scudetto del Napoli: lutto per la morte di Giuseppe Saporito, 35 anni
A Gragnano annullata la festa per lo scudetto del Napoli: lutto per la morte di Giuseppe Saporito, 35 anni
Condannato agli arresti domiciliari, ma non ha una casa: detenuto di 75 anni resta in carcere
Condannato agli arresti domiciliari, ma non ha una casa: detenuto di 75 anni resta in carcere
Spara 13 colpi di pistola contro la casa e le auto di suocero e cognato: arrestato 44enne
Spara 13 colpi di pistola contro la casa e le auto di suocero e cognato: arrestato 44enne
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni