Il progetto della linea 7 metropolitana a Napoli Ovest
in foto: Il progetto della linea 7 metropolitana a Napoli Ovest

Sono cominciati nella mattinata di mercoledì 30 agosto i lavori per la realizzazione della stazione Parco San Paolo della linea 7 della metropolitana di Napoli, che metterà in comunicazione le linee della Cumana e della Circumflegrea con i quartieri di Fuorigrotta e Soccavo. Prima di procedere con gli interventi, che prevedono anche la formazione di una piazza pedonale e di un parcheggio interrato con circa 250 posti disponibili, sarà necessario abbattere una serie di alberi ad alto fusto, che si trovano nella zona compresa tra la clinica e la chiesa, nonostante le resistenze di alcune associazioni ambientaliste e di gruppi di cittadini. Ma per la soprintendenza si può procedere ugualmente con i lavori di costruzione della struttura che contribuirà di certo a mettere in rete un versante del quartiere che risulta attualmente isolato.

Manca poco anche al completamento del montaggio della scultura di Anish Kapoor, che da circa sette anni attende di essere collocata all'ingresso della stazione di Monte Sant'Angelo. L’opera in acciaio corten, a forma di imbuto rovesciato, è stata assemblata solo per metà. I lavori dovrebbero terminare entro la fine di settembre, mentre è prevista a ottobre la cerimonia di inaugurazione a cui presenzierà probabilmente anche l'artista indiano.

Entro marzo 2019 dovrebbe così essere conclusa la prima tratta della linea 7 della metropolitana, quella di Monte Sant'Angelo, e si viaggerà sulla bretella che collegherà la Circumflegrea e la Cumana alla zona di Soccavo e Fuorigrotta, salvo eventuali e imprevisti stop. D'altronde non sarebbe una novità: i lavori, dal costo complessivo di circa 69 milioni di euro finanziati dallo Stato, erano cominciati nel 2008 e sono ripartiti dopo cinque anni a causa della battuta d'arresto dovuta al contenzioso finanziario tra la Regione e il gruppo che sta costruendo la linea, la Interflegrea Spa, costituita da Ansaldi e Giustino Costruzioni. In realtà, il progetto complessivo prevede l’arrivo fino alla stazione Kennedy, che sarà il nuovo capolinea, ma i cantieri di viale Giochi del Mediterraneo, Kennedy e Mostra sono ancora tutti da progettare.