La sua frase è diventata ormai tristemente nota, ma anche simbolo di coraggio, integrazione, solidarietà, emblema di chi non resta indifferente ai soprusi, che non si gira dall'altra parte facendo finta di non vedere. "Tu non sei razzista, sei stronzo" è ormai diventata un meme, è stata persino stampata sulle magliette. È la frase pronunciata da Maria Rosaria, la donna che, in un vagone della Circumvesuviana di Napoli pieno di gente, è stata l'unica a difendere un immigrato dagli insulti razzisti di un altro passeggero. E allora, questa mattina, il presidente dell'Eav – l'azienda del trasporto pubblico napoletano che gestisce la linea – Umberto De Gregorio ha voluto onorare il gesto di Maria Rosaria, conferendole un premio.

Siamo, come detto, su un treno della Circumvesuviana di Napoli. Un passeggero inveisce, proferendo insulti razzisti, contro un immigrato e altri suoi connazionali presenti sul treno. Tra l'indifferenza degli altri utenti, soltanto Maria Rosaria prende le difese degli immigrati. "L'Italia è nostra", grida il passeggero contro gli immigrati, mentre la donna gli dà del razzista. Il ragazzo si è poi in seguito scusato con Maria Rosaria, ma non con gli immigrati che ha offeso. La donna, inoltre, se è stata elogiata dalla maggior parte delle migliaia di persone che hanno visto il video, sul web è stata anche oggetto di alcuni insulti.