Paura ieri sera a Napoli, nel quartiere Vasto. Un uomo ha minacciato una persona che passava da via Milano, strada che si trova nel mezzo del quartiere del capoluogo napoletano, brandendo un cacciavite. La scena sarebbe stata ripresa da alcuni residenti del quartiere, già in passato finito più volte al centro delle cronache per la difficile situazione a livello di ordine pubblico e microcriminalità. Sono stati proprio loro a chiedere l'intervento dei carabinieri. I militari dell'Arma sono riusciti a bloccare l'uomo, un cittadino del Gambia, e lo hanno arrestato con le accuse di possesso di oggetti atti a offendere e denunciato per atti osceni. L'uomo era visibilmente alterato, non si sa se per un abuso di alcol o altre sostanze: quando sono arrivati i carabinieri il gambiano era senza maglietta e con i genitali di fuori. Secondo il racconto dei residenti, l'uomo aveva dato in escandescenze e poi, trovatosi di fronte un involontario spettatore, lo avrebbe minacciato con l'arma impropria. L'episodio, che fortunatamente non ha causato conseguenze, si inserisce comunque all'interno di una situazione già di per sé difficile per tutti coloro che abitano al Vasto, rione che ad agosto era stato teatro di due diverse sparatorie contro gli immigrati e che a ottobre ha ospitato anche il ministro dell'Interno Matteo Salvini durante la sua visita a Napoli.