“Negri di m… Gas ai negri”. Una scritta minacciosa e razzista è comparsa negli ultimi giorni su un cartello stradale in via Nuova Poggioreale, nei pressi della Parrocchia di San Giacomo degli italiani. Il graffito, disegnato probabilmente con un pennarello nero, risale probabilmente a qualche giorno fa, ma i residenti del quartiere se ne sono accorti solo oggi. Immediata la reazione di indignazione degli abitanti e dei comitati. “Si tratta di un cartello stradale vandalizzato con una scritta razzista – commenta il consigliere municipale Carmine Meloro – appena ce ne siamo accorti questa mattina, l'abbiamo fatta cancellare. Esprimiamo una forte condanna per queste parole che non rappresentano l'animo dei cittadini di Poggioreale nei confronti delle persone di colore. Oggi pomeriggio con comitati e associazioni saremo in strada con le bombolette bianche per protestare contro ogni forma di razzismo”.

Scritta già cancellata, nel pomeriggio manifestazione contro il razzismo

La scritta dai toni violenti e razzisti, che è stata cancellata già stamattina, ha particolarmente scosso la comunità del quartiere, soprattutto perché arriva in un momento storico di forte sentimento anti-razzista a livello mondiale per le vicende di George Floyd, il cittadino afroamericano morto durante un arresto controverso della Polizia di Minneapolis, che hanno colpito gli Stati Uniti negli ultimi giorni. A Napoli, lo street artist Jorit, negli scorsi giorni ha dedicato proprio a Floyd un murales sul tetto di un quartiere di Barra. L'artista ha dipinto il volto di Floyd accanto a quelli dei leader mondiali della lotta al razzismo, Martin Luther King, Malcolm X, Angela Davis e Lenin. Oggi pomeriggio cittadini e comitati si riuniranno in via Nuova Poggioreale per protestare contro il razzismo.