Non è tenera, la notte, a Napoli, nei fine settimana.  Quelli in cui i ragazzi e i ragazzini si muovono da un quartiere all'altro per ritrovarsi e in cerca di un po' di divertimento e dove invece si rischia di trovare una pallottola o una pugnalata.  La città è piena di armi nel weekend (e non solo) in mano ai giovanissimi. Lo testimonia il report di un solo fine settimana di controlli antidroga dei carabinieri.

Il bilancio del comando provinciale di Napoli conta denunce di persone armate, sequestri di droga, armi, cibo avariato e decine di verbali al codice della strada. Una breve e non esaustiva carrellata: al Vomero i carabinieri hanno denunciato:  un 14enne del quartiere Stella sorpreso nella fermata della metro Vanvitelli in possesso di un tirapugni; un 44enne di Genova trovato, nella stessa fermata metro, con un coltello dalla lama di 9 centimetri; un 42enne di San Carlo all’arena che portava con sé un coltello dalla lama di 17 centimetri; un 37enne trovato su via Imbriani in possesso di un coltello con lama lunga 15 centimetri. Sono stati in tutto 214 gli identificati, più della metà delle quali minorenni.

Al Rione Traiano, periferia Occidentale e grande piazza di spaccio di cocaina, nascosti in un anfratto ricavato in un muretto di giardini pubblici, i carabinieri hanno sequestrato un revolver, 44 cartucce calibro 22, 170 grammi di hashish, 50 di marijuana, 7 di cocaina e un bilancino di precisione. Alla Loggetta, zona Fuorigrotta, arrestato per detenzione di droga un 41enne, che nascondeva in casa 2 chili e mezzo di hashish e 7.500 euro di dubbia provenienza. La droga era nascosta in un borsone infilato in un’intercapedine del bagno. Al Rione Traiano a Pianura i militari hanno elevato contravvenzioni al codice della strada per 5mila euro e identificato circa 100 persone.

Poi, la zona della stazione centrale, il quartiere Vasto: lì i carabinieri hanno sanzionato un parcheggiatore abusivo ‘pizzicato' in via Bologna, elevato varie contravvenzioni per 1.800 euro e identificato 66 persone. Poco distante, in via  Milano hanno rinvenuto, abbandonato sotto una macchina parcheggiata, un pacchetto contenente 9 grammi di marijuana, una stecchetta di hashish e compresse di ansiolitico che, se assunto fuori prescrizione, è vera e propria sostanza stupefacente.

Nello stesso quartiere i carabinieri hanno inoltre controllato un minimarket gestito da un cittadino pakistano sequestrando 300 chili di pasta, biscotti, passata di pomodori e svariati generi alimentari contaminati da parassiti, scaduti o privi di etichetta in italiano. il titolare è stato denunciato. Altra pioggia di verbali al Rione Sanità: le contravvenzioni hanno sfiorato i 56mila euro e si è trattato di violazioni commesse per guida contromano, guida senza patente, senza casco, veicolo non assicurato o non revisionato, patente scaduta, mancanza di documenti.