Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Il sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, ha firmato ieri sera, 14 novembre, l'ordinanza di sgombero per 22 famiglie residenti in via Barletta, 28, una delle traverse perpendicolari al Lungomare Pertini. Il provvedimento si è reso necessario in seguito alle verifiche dei Vigili del Fuoco, intervenuti sul posto in seguito allo smottamento di un costone adiacente agli edifici. La frana è avvenuta ieri a causa del maltempo, sarebbe stata causata dalle forti piogge che si sono abbattute su Pozzuoli. Ora si dovrà verificare se c'è il pericolo di ulteriori crolli e, in via precauzionale, per tutelare l'incolumità dei residenti è stato deciso lo sgombero.

Il costone si trova a circa 3 metri dal palazzo interessato, durante il sopralluogo i pompieri hanno constatato il "distacco di un grosso quantitativo di terreno dalla parete a strapiombo". Una volta ultimato lo sgombero, e messa in sicurezza l'area, si potrà procedere con le operazioni di rimozione del terreno e con le verifiche delle strutture e delle fondazioni, per poi passare alla messa in sicurezza del costone franato in modo da evitare pericoli per i residenti e i passanti. L'Amministrazione comunale ha avviato le procedure per trovare una sistemazione alternativa provvisoria per i residenti dell'edificio di via Barletta, individuando alcuni alberghi di Pozzuoli.

A Napoli, invece, sono quasi cento gli sfollati di via Masoni, che hanno dovuto lasciare le abitazioni per la profonda voragine che si è improvvisamente aperta nella strada per infiltrazioni di acqua dovute alle piogge di questi giorni. Mentre procedono le verifiche sulle condutture del gas e la linea elettrica, molti dei residenti hanno passato la notte in strada.