Dolore ed incredulità. Sono questi i sentimenti che serpeggiano tra gli abitanti del rione Toiano di Pozzuoli, nella provincia di Napoli, complesso di edilizia popolare alla periferia della città flegrea, noto nella zona per i cosiddetti "carrarmati", gli edifici che tanto ricordano i mezzi cingolati che si vedono nei film sulla II Guerra Mondiale, per la morte di Giuseppe De Pasquale. Il ragazzino, appena 15 anni, è deceduto in un incidente stradale avvenuto in via Antonino Pio, proprio nel quartiere dove Giuseppe è cresciuto e che, oggi, piange la sua prematura scomparsa. Sul corpo del 15enne è stata disposta l'autopsia, che verrà effettuata nell'obitorio del Policlinico della Federico II di Napoli: nei prossimi giorni, poi, la salma verrà restituita ai famigliari per i funerali.

Nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 2 dicembre, secondo la ricostruzione effettuata dagli agenti della Polizia Municipale di Pozzuoli, Giuseppe è alla guida di una Smart, in compagnia di un amico, proprio al rione Toiano. Improvvisamente, il 15enne ha perso il controllo della vettura, che si è ribaltata: Giuseppe viene sbalzato all'esterno dell'abitacolo, sull'asfalto. Disperata la corsa all'ospedale Santa Maria delle Grazie, dove i medici, purtroppo, non possono fare altro che constatare il decesso del ragazzo. Come da prassi, anche per ricostruire la dinamica di quanto accaduto ed accertare con precisione le cause della morte, sul corpo del 15enne sarà effettuata l'autopsia. Poi, tutto il quartiere potrà stringersi intorno alla famiglia per l'ultimo saluto, la cui data ovviamente non è stata ancora fissata.