Stefano Caldoro è il candidato del centrodestra alle prossime elezioni regionali 2020. L'ufficialità è arrivata oggi, con una nota congiunta firmata da Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni e Matteo Salvini: "Il centrodestra ha individuato la squadra migliore per vincere le elezioni nelle Regioni che andranno al voto a settembre e, soprattutto, portare il buongoverno in quelle che oggi sono male amministrate dalla sinistra. I candidati del centrodestra saranno: Francesco Acquaroli per le Marche, Stefano Caldoro per la Campania, Susanna Ceccardi per la Toscana, Raffaele Fitto per la Puglia". A stretto giro il commento di Stefano Caldoro: “Ringrazio il Presidente Silvio Berlusconi e Forza Italia per avermi indicato e sostenuto dal primo momento. Ringrazio i leader della Lega e di Fratelli d’Italia, Matteo Salvini e Giorgia Meloni per la fiducia. Ho scelto la mia terra per l’impegno politico ed istituzionale. Insieme, e lo dico a tutti i campani, facciamo ripartire la Campania con serietà e passione".

Caldoro sfiderà De Luca per la terza volta

Caldoro sfiderà per la terza volta Vincenzo De Luca, candidato del centrosinistra e presidente della giunta regionale uscente, che ha già affrontato nel 2010, vincendo, e nel 2015, risultando sconfitto per un incollatura. A contendere la poltrona di Palazzo Santa Lucia per il Movimento 5 Stelle, invece, ci sarà Valeria Ciarambino. Alle regionali in Campania del 2020, previste per settembre, quindi, si riproporrà la stessa rosa di candidati di 5 anni fa, con De Luca, Caldoro e Ciarambino. È stata sciolta quindi la riserva sul candidato del centrodestra, dopo il braccio di ferro che ha tenuto in scacco negli scorsi giorni Forza Italia, che puntava su Caldoro, e la Lega di Matteo Salvini, che invece avrebbe preferito un candidato presidente proveniente magari dalla società civile. È possibile che la candidatura di Caldoro a presidente della Campania possa essere ufficializzata oggi con un comunicato stampa ufficiale o al massimo domani mattina. Nel pomeriggio è già programmata una conferenza stampa congiunta dove dovrebbero partecipare i leader dei tre principali partiti del centrodestra: Matteo Salvini per la Lega, Antonio Tajani per Forza Italia e Giorgia Meloni per Fratelli d'Italia e non è escluso che l'annuncio possa essere dato in questa occasione, anche se il tema oggetto dell'incontro è diverso.

Berlusconi: "Caldoro il miglior candidato"

Per Stefano Caldoro negli scorsi giorni era già arrivata l'investitura di Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia dalla Provenza, da dove non è ancora rientrato, aveva definito Caldoro "il miglior candidato possibile". Parole sposate anche dal vicepresidente di Fi Antonio Tajani. La scelta, però, aveva riscontrato delle resistenze da parte della Lega, che stava lavorando per sponsorizzare un proprio candidato alla guida della Campania, o in alternativa, un esponente di una lista civica. Nella rosa dei papabili circolati negli scorsi giorni per la società civile che piacciono al centrodestrail rettore dell'Università di Salerno Aurelio Tommasetti, candidato alle europee con la Lega, ma non eletto, e il re delle terme Costanzo Jannotti Pecci, accostato anche alla presidenza degli industriali napoletani. Ma anche figure nuove di giovani imprenditori.