Severino Nappi, ex assessore regionale al Lavoro con il centrodestra e Gianpiero Zinzi, consigliere regionale (figlio di Domenico Zinzi) sono le due annunciate new entry della Lega di Matteo Salvini: l'ex vicepremier è a Napoli per lanciare il guanto di sfida a Vincenzo De Luca alle prossime Elezioni Regionali della Campania previste in autunno.

"I sondaggi elettorali dicono che la Lega è il primo partito in Campania. Ho scelto di iniziare la mia Fase 2, di ripartire da Molise, Calabria, Campania, Sicilia, Puglia. Per le candidature a livello regionale io mi rifarò a ciò che il movimento dirà a livello regionale. C'è voglia di cambiamento, lascio a voi tradurre in pratica cosa significhi. Se il modello De Luca è quello dei Fantastici 4, De Luca , De Mita, Mastella e Pomicino…". Dice Salvini, che si auto-accredita del 14% nei sondaggi politici, primo davanti a Forza Italia: "Se c'è un candidato che mette d'accordo tutti va bene, l'importante è che incarni la voglia di cambiamento e la completa differenza rispetto a De Luca che recupera chiunque.  Stefano Caldoro è una brava persona, non ho nulla contro di lui. Catello Maresca mi piace molto, ma questo non significa che sia candidato della Lega. Mi piacciono molto tanti imprenditori napoletani e tanti uomini di giustizia che parlano poco e parlano con le sentenze.

"Una delle principali occupazioni di De Luca non è stata la camorra o i rifiuti, ma il colore dei miei occhiali. Ha un problema a livello personale. Mentre De Luca si occupa di bloccare i pizzaioli, la camorra sta facendo i miliardi sui rifiuti, più di prima, io da ex ministro dell'Interno lo so. I roghi tossici continuano più di prima. I rifiuti ovunque diventano calore e energia non qui, perché qui qualcuno ha interesse. Abbiamo anche l'Asl più grande d'Europa sotto la lente della magistratura e dovrebbe preoccupare più dei miei occhiali. La Circumvesuviana e i trasporti regionali che non funzionano, io di questo voglio occuparmi, non del colore dei miei occhiali.  Siamo per la prima volta in Consiglio regionale della Campania. Vogliamo vincere e convincere senza dare l'anima al diavolo. Noi per la Campania abbiamo grandi sogni".