Caos a Porta Capuana, ad Agnano, a Poggioreale. Caos ovunque: la città cantiere non si smentisce. Il nuovo piano traffico con Corso Garibaldi dimezzato a una sola corsia e il senso unico su via Rosaroll manda in tilt la circolazione. Viabilità paralizzata, smog e clacson alle stelle. Bisognerà armarsi di buona volontà e tanta pazienza, perché il dispositivo durerà per i prossimi tre mesi. Immaginabili i disagi quando riapriranno scuole e Giudice di Pace. Ma le novità non finiscono qui. Partono la prossima settimana due maxi-cantieri che rivoluzioneranno la mobilità cittadina.

Via i fiorai sulla strada del cimitero di Poggioreale. Per 4 mesi, via Santa Maria del Pianto diventa a senso unico. Saranno avviati, infatti, i lavori per la realizzazione della camera di ventilazione della metropolitana Linea 1, che dovrà servire la tratta tra le stazioni Centro Direzionale-Aeroporto di Capodichino. Il piano traffico scatterà il 3 maggio e si concluderà il 31 agosto. Non solo. Lunedì partirà anche il mega-cantiere di Terna per l'ammodernamento dell'elettrodotto di Napoli Ovest. Un'opera strategica nazionale, che richiederà complessivamente diversi anni di lavoro e interesserà tutta la parte occidentale della città, da Agnano fino al Lungomare Caracciolo. La prima fase concentrata sul lato Astroni-via Terracina, durerà fino al 13 febbraio 2020. Dieci mesi di lavori, quindi, che interesseranno anche l'area adiacente lo Stadio San Paolo. Per questo motivo, sarà interessata anche la Questura soprattutto per le partite casalinghe del Napoli.

Il tutto, mentre proseguono i cantieri del metrò Linea 1 in piazza Garibaldi, che si prevede di inaugurare prima di luglio, e della Linea 6 in piazza della Repubblica che sarà completata, invece, dopo l'estate. «La città è al collasso – tuona Nino Simeone, presidente della commissione Trasporti – Cantieri aperti dappertutto contemporaneamente, prima di chiudere quelli già attivi. Si aggiungono anche altre vicende come la chiusura, stavolta però limitata e temporanea, di queste ore a cavallo tra il 26 e il 26 aprile, di piazza Carlo III e via Mazzocchi, off limits parzialmente per le riprese de “L'Amica Geniale”. Dal 6 maggio, invece, chiuderà anche via Duomo per i lavori Unesco».

Insomma, con tutti questi lavori per gli automobilisti sarà una vera impresa muoversi a Napoli. Ecco la mappa degli interventi.

Cantiere caos a Porta Capuana

Il piano traffico è partito da pochi giorni e durerà 3 mesi. Il dispositivo prevede il divieto di transito in via Casanova, nel tratto tra via Cesare Rosaroll e via Alessandro Poerio, in via Carriera Grande, vico Vasto a Capuana e via Albanese, agli incroci con via Casanova (cioè le traverse che intersecano via Casanova nel tratto tra via Rosaroll e via Poerio). Quindi, il senso unico di circolazione in via Rosaroll, da via Casanova a piazza Principe Umberto: qui passano solo i filobus. Viene dimezzato, poi, Corso Garibaldi con la chiusura della semicarreggiata adiacente al marciapiede in direzione piazza Garibaldi-piazza Principe Umberto. Le auto saranno dirottate tutte sulla corsia libera. Senso unico poi in via D'Aragona (in direzione via Poerio), con divieto di sosta H24 e sospensione delle strisce blu. A questo si aggiungono altri lavori della fibra ottica fino al 21 maggio tra via Ponti Rossi, via Macedonia e via Strada Collareta.

Cimitero di Poggioreale, cantiere Linea 1

Il 3 maggio è prevista la partenza del nuovo cantiere della Linea 1 per la camera di ventilazione in via Santa Maria del Pianto. Nella prima fase, fino al 13 maggio, è previsto lo spostamento dei fiorai e della fermata dell'Anm. Quindi, dal 14 maggio al 31 agosto, il cantiere si allargherà e sarà attivato il senso unico su via Santa Maria del Pianto in direzione di via Poggioreale. A fine maggio si prevede di realizzare anche una rotatoria con un percorso pedonale per agevolare la circolazione.

Agnano, apre il cantiere di Terna

Il grande cantiere di Terna dovrebbe partire la prossima settimana. Gli operai dovranno effettuare lo scavo a margine della carreggiata per posare i nuovi cavi dell'elettrodotto di ultima generazione. I lavori sono stati divisi in 5 fasi. Si parte da via Beccadelli (29 aprile- 31 maggio), per proseguire poi sulla tratta via Terracina incrocio via Barbagallo (28 maggio – 28 giugno). I lavori poi proseguiranno a luglio su via San Gennaro Vecchia Agnano e sull'area di via Terracina presso l'Ospedale San Paolo, fino a via Cupa vicinale Terracina e all'incrocio con via Claudio. Quest'ultima fase dovrebbe concludersi entro il 13 settembre. Infine, si metterà mano al tratto tra la Cabina Primaria Astroni e quella Enel.