La pista atletica dello Stadio San Paolo rifatta per le Universiadi 2019 ha cambiato definitivamente look: ora è tutta blu e non solo. Si tratta di una pista atletica del tutto identica a quella costruita per le Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016 e sulla quale Usain Bolt vinse l'oro olimpico, stracciando i vari record precedenti. Si tratta della "miglior pista atletica d'Italia", ha spiegato Maurizio Marino, il delegato della Federatletica per le Universiadi di Napoli, che inizieranno tra un mese.

Intanto, allo Stadio San Paolo di Napoli continuano i lavori per la sostituzione dei seggiolini e la sistemazione di bagni, maxi-schermi e quant'altro, che renderanno finalmente l'impianto di Fuorigrotta all'altezza delle aspettative per una squadra che da anni ormai è ai vertici del calcio italiano e costantemente impegnata nelle competizioni internazionali. Proprio dopo le Universiadi 2019, infatti, lo stadio tornerà in gestione al Calcio Napoli, oltre ad ospitare concerti ed eventi internazionali.

Polemica sui fondi tra Regione e Comune

Piccola polemica invece tra il Governatore della Campania Vincenzo De Luca (Partito Democratico) ed il Comune di Napoli presieduto dal sindaco Luigi De Magistris (DemA): intervenuto ai microfoni di Radio Crc, De Luca ha affondato il colpo contro Palazzo San Giacomo, spiegando che la Regione ha "dovuto investire 23 milioni di euro" per l'impianto di Fuorigrotta, "che è di proprietà del Comune di Napoli. Io niente voglio, ma almeno che sia riconosciuto il nostro impegno". De Luca ha infatti spiegato che "ci sono istituzioni che non avendo nulla da fare cercano di litigare con il sottoscritto per farsi pubblicità e poi mettono il cappello su opere e interventi finanziati dalla Regione". Un chiaro riferimento insomma all'amministrazione di Palazzo San Giacomo, con cui i rapporti sono sempre più tesi anche in vista delle Regionali 2020 (cui seguiranno, nel 2021, le elezioni comunali di Napoli).