Le aggressioni al personale sanitario toccano quota 50 nel 2018 a Napoli, stando a quanto riportato dall'associazione "Nessuno tocchi Ippocrate", che da tempo si occupa di denunciare le aggressioni subite dai sanitari ospedalieri e da quelli che lavorano sui mezzi di soccorso. L'ennesima aggressione è avvenuta nella serata di ieri, lunedì 16 luglio, in via Arenaccia, al Vasto, quartiere a ridosso della Stazione Centrale di Napoli, dove l'ambulanza della Postazione Miano, che stava transitando per andare a soccorrere un paziente con sospetta frattura ossea, è stata colpita dal lancio di un sasso, che ha lesionato il portellone laterale e il parabrezza. I colpevoli si sono dileguati e sul posto, per le indagini, sono arrivati gli agenti della Polizia di Stato, che hanno consigliato ai sanitari di sporgere regolare denuncia.

"L’Associazione è basita per il gesto di estrema ferocia che ha colpito l’equipaggio – si legge sulla pagina Facebook dell'associazione – e che poteva mettere a repentaglio l’incolumita’ dei soccorritori (un sasso che arriva sul parabrezza anteriore di un mezzo in corsa è pericolosissimo). Ci auguriamo che sia stata una “bambinata” perché se lo avessero fatto degli adulti vuol dire che c’è un odio nei nostri confronti immotivato. Siamo stanchi di assistere a queste scene di “guerriglia urbana”.