Ancora cieca violenza nella zona di via Firenze. A farne le spese è un dipendente della Farmacia Principe. L'uomo ha invitato un venditore ambulante straniero a rimuovere la merce esposta dinanzi all'ingresso della farmacia ed è stato selvaggiamente aggredito con una scarpa e colpito più volte alla testa. Ora è in osservazione in ospedale, mentre dell'aggressore nessuna traccia. Secondo quanto raccontato alla polizia, l'uomo, 55 anni, si è recato al lavoro e ha trovato l'uscio della farmacia ostruito dalla merce, per lo più abiti usati e stracci, esposti da uno straniero. Si tratta di un ennesimo fatto che testimonia la crescente tensione sociale nella zona , la parte bassa del quartiere Vasto, a ridosso della stazione di Napoli, da mesi ormai al centro di polemiche e proteste da parte dei residenti, esasperati per le azioni violente di extracomunitari e per un mercatino, abusivo, che ogni mattina si tiene sui marciapiedi delle strade adiacenti lo scalo ferroviario.
Inevitabile che in questo contesto chi punta storicamente l'indice contro la presenza degli immigrati abbia vita facile. E infatti a prendere posizione è Giorgia Meloni, leader del partito di destra Fratelli d'Italia che pubblica l'immagine del ferito su Facebook: "Quest'uomo – scrive – è stato aggredito selvaggiamente da degli extracomunitari che vendevano abusivamente merce contraffatta sul marciapiede. Fratelli d'Italia chiede al ministro dell'Interno Matteo Salvini tolleranza zeri: queste bestie vanno espulse e devono scontare la pena nel loro Paese".