Doppio blackout in Villa Comunale a Napoli durante le feste di Natale. Il problema ha riguardato due cavi sotterranei che trasportano energia. Il primo ha lasciato senza luce i lampioni della Villa, con ripercussioni anche sulle zone limitrofe di viale Gramsci e via Piedigrotta, ed è stato causato da un cavo tranciato nel sottosuolo. Solo ieri i tecnici della Citelum sono potuti intervenire su segnalazione del Comune di Napoli, ripristinando il servizio. L'altro guasto, invece, si è verificato il 3 gennaio e ha riguardato un cavo interrato di competenza Enel, che ha lasciato i custodi del Comune senza riscaldamenti. I tecnici della società sono intervenuti immediatamente, nel corso della stessa giornata, e hanno messo in sicurezza il cavo. Quindi, hanno controalimentato la rete, utilizzando altre linee funzionati, operazione che ha consentito di ripristinare l'erogazione elettrica. Nei prossimi giorni ci saranno altri interventi per ripristinare anche il cavo guasto.

Villa a luci spente, tranciato un cavo

Tra i problemi principali che si sono protratti per quasi tutto il periodo delle feste natalizie c'è quello di un guasto che ha riguardato un cavo della pubblica illuminazione. I lampioni sono rimasti spenti sia nella Villa che in alcune strade circostanti. "Solo ieri – fanno sapere dal Comune di Napoli – è stato possibile per la società Citelum intervenire nel sottosuolo, grazie alla ripresa delle attività del vicino cantiere del metrò della Linea 6. Il cavo tranciato è stato riparato, ripristinando così l'erogazione elettrica per la pubblica illuminazione". Ulteriori sopralluoghi saranno effettuati anche domani mattina, con tecnici specializzati, assicura l'amministrazione comunale.

Custodi al gelo: "Riscaldamenti spenti negli uffici"

L'altro problema ha riguardato, invece, un cavo Enel saltato durante le feste. Il 3 gennaio il Comune ha segnalato il guasto all'Enel, che è intervenuta prontamente nella stessa giornata, come detto. I dipendenti comunali che operano in Villa, però, continuano a lamentare l'assenza dei riscaldamenti in alcune strutture che si trovano all'interno del parco. Un problema che potrebbe essere legato a qualche interruttore, che, nonostante la riattivazione dell'energia, potrebbe essere rimasto sollevato.