Non è passata neanche una settimana dalla vittoria del Napoli contro la Juve in Coppa Italia, ma l'entusiasmo e la gioia dei tifosi è talmente grande che c'è già chi si è fatto tatuare lo storico evento a perenne e indelebile ricordo. Un tifoso partenopeo per immortalare l'impresa dei suoi beniamini si è fatto disegnare la Coppa Italia 2020 proprio sul polpaccio sinistro. Nell'immagine si vede la “N” gigante del Napoli, rigorosamente azzurra, con la Coppa Italia al centro, sormontata dalla scritta “campioni”, dove al posto della lettera “o” c'è il numero “6”, ad indicare i trofei di Coppa Italia portati a casa dal Club partenopeo nel corso della sua storia. Sotto, infine, la scritta a caratteri cubitali 2020. Si tratta solo di una delle tante manifestazioni di felicità dei tifosi azzurri per il Napoli, che ha regalato ai suoi fans e a tutta la città una grande gioia dopo i mesi di sacrifici e di dolore per il Coronavirus.

Il tatuaggio per la sesta vittoria del Napoli in Coppa Italia

L'affetto dei napoletani per la squadra azzurra è incommensurabile. Migliaia di persone, infatti, mercoledì sera hanno sfidato la sorte , visto che siamo ancora in emergenza per la pandemia del Coronavirus, scendendo in strada gli uni accanto agli altri per festeggiare dopo la vittoria ai rigori. Tantissimi si sono dati appuntamento in piazza Trieste e Trento, salendo poi sulla fontana del Carciofo, saltando e cantando in corso. Immagini che hanno fatto il giro d'Italia, suscitando anche qualche polemica, anche se le istituzioni hanno chiarito che il numero dei contagi a Napoli, come in Campania, resta molto basso e quindi non ci sono particolari allarmi per una ripresa critica del contagio per questo episodio, anche se ovviamente la soglia di attenzione resta altissima e la task force regionale ha annunciato un monitoraggio serrato per almeno 7 giorni sui dati del contagio.