Piove nella Galleria Umberto a Napoli
in foto: Piove nella Galleria Umberto a Napoli

Oggi domenica 17 novembre, una nuova bomba d'acqua si sta abbattendo su Napoli. Dopo il maltempo che ha flagellato la città nei giorni scorsi, a 24 ore dal violento temporale che ha creato disagi e danni praticamente in tutti i quartieri e provocando crolli e cedimenti stradali, nella mattinata di oggi i napoletani si sono svegliati con prima il rumore del vento che faceva sbattere infissi e oscillare gli alberi e, subito dopo, quello della pioggia scrosciante.

Si registrano raffiche fino a 27 chilometri orari, mentre la quantità di pioggia caduta su Napoli città è tra i 16 e i 17 mm, deviata dal vento. Nella galleria Umberto I, dove le coperture non riescono a fermare l'acqua, i passanti hanno dovuto aprire l'ombrello per ripararsi. Nelle altre zone della città la pioggia sta invadendo le strade, mentre il vento sta trascinando sulla carreggiata rifiuti e alcuni arredi stradali o cestini della spazzatura. Piove anche all'interno della stazione Garibaldi della Linea 2 della metropolitana. La fortissima attività elettrica sulla città sta causando anche decine di fulmini. In diverse zone sono segnalati distacchi della fornitura elettrica, in particolare nella zona collinare e in periferia nord-est.

I danni del maltempo a Napoli

Ieri mattina, dopo la precedente bomba d'acqua, erano stati registrati allagamenti in diverse aree di Napoli. Dal Vomero al Rione Sanità, le strade erano sommerse dall'acqua, creando forti danni alla circolazione. Il Borgo dei Vergini, come accade puntualmente in caso di forti piogge, era simile al letto di un fiume, mentre in altre zone, come a Fuorigrotta, sono ricomparsi i "laghetti" artificiali.  A causare gli allagamenti, oltre alla quantità di acqua precipitata, il problema già segnalato molte volte delle caditoie: tappate da detriti e fogliame e non ripulite, non permettono in deflusso dell'acqua piovana nelle fogne facendola ristagnare sulla strada.

Isola di Procida, nessun collegamento con Napoli

Da stamane Procida non è più collegata con Napoli: è  impossibile partire o arrivare per gli effetti del fortissimo vento di scirocco – causa dell'isolamento ieri di Capri – che ha soffiato da ieri sera bloccando agli ormeggi navi ed aliscafi. Situazione non dissimile per Ischia, collegata finora da una sola nave partita dal porto di Casamicciola per Pozzuoli ma che si prevede possa continuare ad operare sino ad oggi pomeriggio mentre è del tutto sospesa l'attivit marittima ad Ischia Porto e Forio. Per Procida invece si spera in una ripresa dei collegamenti in tarda mattinata, con la prima nave che dovrebbe arrivare da Ischia e ripartire per Pozzuoli per Mezzogiorno.

Allerta meteo prorogata per domenica 17 novembre

La Protezione Civile della Campania ha prorogato l'allerta meteo, in vigore fino alle 20 di sabato, fissando la nuova scadenza nella stessa ora di domenica, estendendo la criticità Gialla per rischio idrogeologico localizzato in tutta la Campania. Sono previste per tutta la giornata precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio e temporale; e venti forti provenienti da Sud-est, soprattutto in fascia costiera, con mare agitato e possibili mareggiate lungo le coste esposte. In giornata il vento dovrebbe calmarsi per lasciare spazio alla pioggia.