Camorra, arrestato il boss Marco di Lauro
15 Marzo 2019
17:10

Carcere duro per Marco Di Lauro. Andrà al 41bis nel carcere di Sassari

Deciso il regime del carcere duro (il cosiddetto ’41bis’) per Marco Di Lauro, il boss di Secondigliano arrestato il 2 marzo a Chiaiano dopo 14 anni di latitanza. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Matteo Salvini, al termine del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica che si è tenuto a Napoli. Di Lauro sarà trasferito nel carcere sardo di Sassari.
A cura di Nico Falco

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Camorra, arrestato il boss Marco di Lauro

A Marco Di Lauro, boss di Secondigliano, è stato certificato il regime di detenzione del 41bis, quello del “carcere duro” a cui sono sottoposti detenuti ritenuti pericolosi per il loro ruolo nella criminalità organizzata o associazioni terroristiche. Il boss sarà tradotto nel carcere di massima sicurezza "Bacchiddu" di  Sassari. Lo ha annunciato il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini, al termine del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica che si è appena concluso a Napoli oggi, 15 marzo. “Qui c'è un lavoro di concordia tra le forze dell'ordine e la magistratura e i risultati sono eccezionali – ha detto – oggi viene certificato il 41bis per Marco Di Lauro”.

“Le forze dell'ordine – ha aggiunto Matteo Salvini – lavorano per individuare finanziamenti e appoggi in questi 14 anni di latitanza. Sono stati dati colpi sostanziosi ai clan della camorra della città e della provincia, e altre operazioni di ripristino della legalità sono in corso d'opera”. Nei giorni scorsi si era diffusa la voce che Marco Di Lauro, che dopo l'arresto il 2 marzo scorso è stato rinchiuso nel carcere di Secondigliano, fosse stato già sottoposto al carcere duro, con l'annuncio di Matteo Salvini è arrivata l'ufficialità sulla decisione del regime carcerario.  Il provvedimento è stato notificato in serata ai legali del recluso.  Di Lauro jr.  alias F4, sarà al regime di carcere duro come il padre Paolo Di Lauro e come molti altri capi della camorra, in primis l'ex capo della Nuova Camorra Organizzata Raffaele Cutolo.

Melito, una panchina rossa per Norina Matuozzo, uccisa dal marito Salvatore Tamburrino
Melito, una panchina rossa per Norina Matuozzo, uccisa dal marito Salvatore Tamburrino
Norina Matuozzo, uccisa dal marito camorrista. A Secondigliano c'è paura: pochi al corteo
Norina Matuozzo, uccisa dal marito camorrista. A Secondigliano c'è paura: pochi al corteo
12.245 di Gaia Martignetti
"Marco Di Lauro usava telefoni citofono", le prime dichiarazioni del pentito Tamburrino
"Marco Di Lauro usava telefoni citofono", le prime dichiarazioni del pentito Tamburrino
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni