Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è all'ospedale pediatrico Santobono-Pausilipon di Napoli per far visita a Noemi, la bambina, colpita da un proiettile venerdì 3 maggio in piazza Nazionale nel corso di una sparatoria. La piccola di 4 anni, è ricoverata in Rianimazione in condizioni giudicate gravi dai medici. Il capo dello Stato era atteso già da ieri, è giunto all'ospedale pediatrico poco dopo le ore 16 dopo aver partecipato, al teatro San Carlo, al tredicesimo simposio di Cotec Europa sulla Pubblica Amministrazione 4.0. In quella occasione, durante la trilaterale che ha visto la presenza col capo di Stato italiano, del Re Felipe di Spagna e del presidente della Repubblica portoghese Rebelo de Sousa è partito un lungo applauso dei presenti alla bimba, con l'augurio di pronta guarigione.

Scambio di battute De Magistris-Mattarella

"Con il Presidente Mattarella c'è stato un saluto veloce durante il quale ha portato il suo pensiero per quanto accaduto venerdì: è rimasto colpito dalla reazione della città" dice il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, lasciando Palazzo Reale. Nei giorni scorsi c'è stata una manifestazione nei luoghi dell'agguato durante il quale Noemi e la nonna sono state ferite.

La situazione clinica di Noemi

Le condizioni di Noemi, nel bollettino medico diramato dall'ospedale Santobono-Pausilipon, sono ancora drammaticamente critiche e la bimba è ancora in pericolo di vita. Nella giornata di ieri, è riportato nel bollettino, si sono presentati episodi di desaturazione. Continua, quindi, la sedazione e la ventilazione meccanica con alta concentrazione di ossigeno.