L'ultima puntata di Made in Sud, la numero cento, è stata caratterizzata come al solito da un inserto musicale tutto partenopeo. E se nella scorsa settimana era stato Franco Riccardi con Ivan Granatino a tenere banco, stavolta è toccato ad un altro pezzo della Napoli musicale, stavolta un pezzo di storia, ricerca e grandissima tradizione mediterranea: Enzo Avitabile. E così nello show di comici napoletani in onda su Rai2 il lunedì Avitabile, classe 1955, una lunga e favolosa carriera in gruppo e da solista, originario del quartiere Piscinola-Marianella, periferia Nord di Napoli, con un paio di inserti ha regalato due perle facendo ballare tutto lo studio di produzione Rai di Fuorigrotta, lì dove viene girato il programma prodotto dalla Tunnel di Nando Mormone.

"Ci sono artisti già diventati leggenda": così introducono Avitabile i conduttori Stefano De Martino e Fatima Trotta. E quando arriva il sassofonista partenopeo giù applausi: "Io ho due grandi amici – dice con la voce emozionata – con uno ho condiviso gli inizi e la passione per la musica,  con l'altro tante emozioni e tanti ricordi. Due uomini, due grandi talenti in un unico mito, un grande messaggio di speranza: Pino Daniele e Massimo Troisi". Ancora applausi e risuona negli studi Rai "Se tu fossi qui" di Pino Daniele mentre sullo schermo compare l'immagine del re dei comici napoletani moderni, il grande Massimo.

È affidata ad Avitabile anche la chiusura dello show che però è tutta da ballare. Un mix di "Maria Maria" di Carlos Santana intonata dai Sud58  e dalla bellissima "Aballa cu mme" di Enzo Avitabile, pezzo che fu inciso con  Cheb Khaled, celebrità del pop raï algerino-