Si torna a girare a Napoli. Dopo lo stop per le Universiadi, si riparte con “L'Amica Geniale 2”, la fiction Rai tratta dai romanzi di Elena Ferrante, che si accamperà nella zona di Chiaia e piazza dei Martiri per quasi 10 giorni di riprese: dal 22 al 31 luglio. E sarà una sfida a distanza a colpi di ciak con un altro best writer partenopeo: Maurizio De Giovanni, visto che negli stessi giorni, a distanza di poche centinaia di metri dal set di Lila e Lenù, si girerà anche il Commissario Ricciardi. Il poliziotto sensitivo, interpretato da Lino Guanciale nella fiction Rai, prenderà vita nella vicina Piazza Trieste e Trento. Mentre sul Lungomare ci sarà Christian De Sica per le ultime scene di “Sos Fantasmi a Napoli”. Nelle ultime settimane di luglio, insomma, la città sarà presa d'assalto da troupe e attori del grande schermo. Per l'occasione, i set saranno completamente blindati con il presidio fisso degli agenti della Polizia Locale.

L'Amica Geniale 2 torna a piazza dei Martiri

Si parte con la storia di Lila e Lenù, le due ragazze protagoniste de L'Amica Geniale di Elena Ferrante, interpretate, ancora una volta, da Gaia Girace e Margherita Mazzucco. Le riprese della fiction Rai – diretta da Saverio Costanzo e prodotta da Rai e Hbo con Wildside e Fandango e Mowe Production srl – sono iniziate a marzo. Dopo i set allestiti in piazza Carlo III, Port'Alba e Corso Umberto I, si torna a Chiaia, in piazza dei Martiri, dove L'Amica Geniale 2 era già stata a fine maggio. Adesso, però, le riprese saranno molto più lunghe e si estenderanno anche alle strade vicine: il 30 luglio saranno tra via Alabardieri e via Poerio. Si tratta della quarta location più importante per la seconda stagione, tratta dal secondo capitolo della saga dal titolo “Storia del Nuovo Cognome” e ambientata negli anni '60. Proprio in piazza sorge il negozio di scarpe Cerullo di Lila.

Tra le altre strade interessate dalle riprese quest'anno, piazza De Nicola, via Santa Maria di Costantinopoli, via Conte di Ruvo, via Bellini, via Monteoliveto e Palazzo Gravina, via Marina, via Guido Dorso. Mentre alcune scene sono state girate anche al Corso Vittorio Emanuele, nei pressi di Villa Toma e delle Scale di Montesanto, adiacenti alla Funicolare. Tutte location che potrebbero diventare meta di culto per i turisti, come già accaduto per Rione Luzzatti a Gianturco, il quartiere di origine delle due ragazze.

Il commissario Ricciardi al San Carlo

Sbarca anche a Napoli la fiction Rai, prodotta da Clemart srl, dedicata al commissario Luigi Alfredo Ricciardi, interpretato dall'attore Lino Guanciale. Finora, infatti, le riprese si erano concentrate soprattutto a Taranto. La sceneggiatura è curata dallo stesso Maurizio De Giovanni, affiancato da Salvatore Basile, Viola Rispoli e Doriana Leondeff. La serie è ambientata nel 1932. Per Napoli, quindi, sarà un ritorno indietro nel tempo, con i costumi di scena e le ambientazioni che ricreeranno l'epoca fascista, nella quale si muove il commissario con poteri paranormali.

Si parte in piazza Trieste e Trento, lato Teatro San Carlo, che sarà impegnata dalle riprese tra il 22 e il 26 luglio. Si tratta di una zona particolarmente significativa per i romanzi di De Giovanni, perché qui si concentrano alcuni dei luoghi più importanti per il commissario. A cominciare dal San Carlo, appunto, dove Ricciardi assiste ad alcuni spettacoli, ma si verificano anche alcuni delitti. Per passare al Caffè Gabrinus dove spesso il poliziotto si ferma per un caffè e una sfogliatella. Nella vicina via Toledo c'è il negozio di guanti e cappelli del papà di Errica, sua fiamma segreta. Le riprese si sposteranno, quindi, in via Partenope, la sera del 30 luglio fino a notte. Qui sarà installata anche un'autobotte.

Christian De Sica è un ‘acchiappafantasmi'

Torna in città anche Christian De Sica per ultimare le riprese di “Sos Fantasmi a Napoli”, film diretto dal figlio Brando e prodotto da Indiana Production. Una horror comedy, prodotta da Indiana Film, con Carlo Buccirosso e Gianmarco Tognazzi. Il set il 15 luglio sarà allestito sul Lungomare, a Largo Sermoneta. Tra gli altri luoghi toccati, oltre a via Caracciolo, via Duomo, Monteoliveto e piazza del Gesù.