Nuove ombre si stagliano sul caso della scomparsa di Rosa Di Domenico, la 15enne sparita lo scorso maggio da Sant'Antimo, in provincia di Napoli, e sulle sue reali condizioni di salute. Nella puntata di ieri sera della trasmissione di Rai Tre "Chi l'ha visto?", che si è occupata sin da subito del caso, è stato mostrato un frammento inedito del video con cui, dopo oltre sei mesi di silenzio, la ragazza ha contattato i genitori, facendogli sapere di stare bene. Nel frammento inedito, Rosa avanza ai genitori una richiesta che suona strana: "Voglio che cancelliate tutte le denunce" dice la ragazzina.

Le sue parole fanno avanzare nuovi dubbi sul fatto che, come era già stato precedentemente espresso dalla famiglia, sia stata costretta a girare quel video da Alì Qasib, il 28enne pakistano conosciuto sul web, che secondo i genitori di Rosa e secondo gli inquirenti, l'avrebbe circuita e costretta a fuggire con lui, se non addirittura rapita. Nel video Rosa si lancia anche in una difesa del 28enne residente a Brescia: questo, unito all'assurda richiesta, lascia presagire che la 15enne quasi seguisse un copione mentre dava notizie che, in teoria, avrebbero dovuto rassicurare i genitori, ma che in realtà hanno aperto soltanto nuovi interrogativi.