415 CONDIVISIONI
Opinioni
Camorra, arrestato il boss Marco di Lauro
3 Marzo 2019
11:15

“Un riconoscimento agli uomini che hanno catturato Di Lauro”

I sindacati di polizia uniti nella richiesta di un riconoscimento per gli uomini delle forze dell’ordine il cui lavoro ha consentito l’arresto di Marco Di Lauro. “Plauso ai colleghi della Squadra Mobile di Napoli, che tra le tante difficoltà e la carenza di mezzi con cui si trovano costretti a lavorare quotidianamente, oggi con intuito investigativo, spirito di sacrificio e grande professionalità hanno portato questo eccezionale risultato”.
A cura di Redazione Napoli
415 CONDIVISIONI

Un riconoscimento per gli uomini delle forze dell'ordine che hanno lavorato anni affinché Marco Di Lauro fosse arrestato: è la richiesta dei sindacati di Polizia che oggi plaudono all'operazione che ha portato alla cattura del latitante di Scampia.

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Camorra, arrestato il boss Marco di Lauro

"Il Silp Cgil esprime la più profonda soddisfazione per l’arresto. Grazie alla professionalità dimostrata dagli uomini della Squadra Mobile di Napoli che con perseveranza e grande capacità, hanno saputo infliggere un ulteriore e durissimo colpo ai clan camorristici campani – dice il Segretario Generale SILP CGIL di Napoli, Angelo Raffaele Esposito -. Plauso ai colleghi della Squadra Mobile di Napoli, che tra le tante difficoltà e la carenza di mezzi con cui si trovano costretti a lavorare quotidianamente, oggi con intuito investigativo, spirito di sacrificio e grande professionalità hanno portato questo eccezionale risultato. Auspico che ai colleghi gli venga dato il giusto riconoscimento".

Il Siulp esprime "un grande plauso alla Squadra Mobile di Napoli, agli altri Uffici di polizia nonchè a tutte le altre Forze dell'Ordine. L'arresto di Di Lauro, scrive in una nota il segretario generale provinciale, Annalisa Cimino "rappresenta l'essenza della collaborazione delle Forze dell'Ordine sotto l'egida dell'Autorità Provinciale della Pubblica Sicurezza, con il prezioso coordinamento dell'Autorità Giudiziaria".

415 CONDIVISIONI
Melito, una panchina rossa per Norina Matuozzo, uccisa dal marito Salvatore Tamburrino
Melito, una panchina rossa per Norina Matuozzo, uccisa dal marito Salvatore Tamburrino
Norina Matuozzo, uccisa dal marito camorrista. A Secondigliano c'è paura: pochi al corteo
Norina Matuozzo, uccisa dal marito camorrista. A Secondigliano c'è paura: pochi al corteo
12.245 di Gaia Martignetti
"Marco Di Lauro usava telefoni citofono", le prime dichiarazioni del pentito Tamburrino
"Marco Di Lauro usava telefoni citofono", le prime dichiarazioni del pentito Tamburrino
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni