Paura al Vasto, nel cuore di Napoli: un uomo è stato colpito alle gambe da alcune persone che, a bordo di uno scooter, si sono poi dileguate nei vicoli adiacenti. Terrore tra i passanti: tantissima la gente in strada, infatti, visto che era passato mezzogiorno. Stando a quanto si apprende, i sicari sarebbero arrivati a bordo di un motociclo ed avrebbero sparato almeno cinque volte contro l'uomo, ferendolo alle gambe. La vittima, portata all'ospedale Loreto Mare di Napoli non è in pericolo di vita, ma resta sotto osservazione: non è escluso che possa fornire ulteriori dettagli sulla vicenda che aiutino a capirne i contorni. Al momento, l'uomo è in fase di identificazione: ma dovrebbe trattarsi di un cittadino di origine extra-comunitaria.

Si tratta dell'ennesimo fatto di sangue degli ultimi giorni nel cuore di Napoli: la settimana scorsa, vi erano stati ben tre agguati diversi nel giro di poche ore, tuttora in fase di approfondimento da parte degli inquirenti. Prima vi era stato, nella tarda serata del 28 novembre, l'omicidio a Miano di Alessandro Napolitano, freddato come un boss all'interno della sua auto e sul cui omicidio si indaga ancora in tutte le direzioni. Quindi, poche ore dopo, in piena notte era stato colpito alle gambe un 19enne, portato subito in ospedale, nella zona della Pignasecca. Infine, al mattino successivo, altri spari tra la folla su via Pasquale Scura, a due passi dalla centralissima via Toledo, all'angolo con via Pignasecca: anche in quel caso, la vittima dell'agguato, che lavora in un bar della zona, era stato gambizzato. Un'escalation di violenza, sebbene pare si tratti di tutti episodi scollegati tra loro, che a Napoli non si ricordava da tempo.