Lo stadio San Paolo si conferma la ‘bestia nera' del sindaco di Napoli Luigi De Magistris che non riesce a ‘passarla liscia' ogni qual volta un evento lo proietta all'interno dell'impianto sportivo partenopeo. Fischi, chiari, netti e coperti solo in parte da alcuni applausi, durante la cerimonia di apertura delle Universiadi 2019, mentre il sindaco salutava i presenti e gli atleti, concludendo con un "ciao guagliù" alla Pino Daniele. De Magistris, evidentemente un po' intimorito dalla folla, sicuramente un po' indispettito dalla reazione del pubblico che non si attendeva, si è andato poi subito a risedere nel posto destinato alle autorità, dove siedono anche molti consiglieri comunali e assessori (ogni assessore e consigliere ha avuto 2 biglietti gratis).

Dicevamo che non è la prima volta: giusto due anni fa, nel giugno 2017, DeMa fu fischiato – ma allora era presente solo in un videomessaggio – all'evento organizzato dal cantante Nino D'Angelo allo stadio San Paolo in occasione dei 60 anni di carriera. . La contestazione, come testimoniarono i video registrato da chi era presente al concerto in curva B rese praticamente inascoltabile il breve messaggio del sindaco di Napoli in onore dell'ex ‘caschetto biondo'. Analoga vicenda accadde alla fine di maggio dello stesso anno in piazza Plebiscito durante il concerto di Franco Battiato. Allora ad essere contestato fu il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.