L'Amica Geniale 2 si trasferisce nel salotto buono di Napoli. Il 23 e 24 maggio piazza dei Martiri si trasformerà nel set per le riprese della seconda stagione dell'acclamata serie Tv tratta dai romanzi di Elena Ferrante e diretta da Saverio Costanzo. Piazza trasformata per le riprese e riportata, come in un viaggio nel tempo, all'aspetto che aveva negli anni '60, periodo nel quale è ambientato il secondo capitolo della saga di Lila e Lenù dal titolo “Storia del Nuovo Cognome”. Dopo piazza Carlo III, Port'Alba e corso Umberto I, il set della fiction prodotta da Rai e Hbo con Wildside e Fandango, quindi, si sposta nel cuore di Chiaia. Perché proprio piazza dei Martiri? Un indizio potrebbe fornirlo proprio il romanzo della Ferrante, visto che nel secondo libro da cui è tratta la seconda stagione, è proprio qui che c'è il negozio di scarpe Cerullo di Lila.

Considerati i precedenti, è molto probabile che durante i due giorni di riprese anche piazza dei Martiri sarà completamente “blindata”. Già allertati gli agenti della Polizia Locale, che presidieranno la location, così come già avvenuto per gli altri set allestiti in città. Mentre il Comune di Napoli, attraverso l'Ufficio Cinema, e la I Municipalità di Chiaia-Posillipo, predisporranno i dispositivi di traffico, per limitare al minimo i disagi per cittadini e automobilisti.

Amica geniale 2, il set a Napoli

Due settimane fa, a corso Umberto la circolazione andò letteralmente in tilt per la due giorni di riprese, con la sospensione delle strisce blu, recintate con le transenne su ambo i lati della strada, e la soppressione temporanea anche delle paline delle fermate Anm. Disagi però, ampiamente ripagati dall'atmosfera magica ricreata sul set, con i locali d'epoca e i costumi, che hanno richiamato l'attenzione di tantissimi curiosi per selfie e video e che sicuramente attireranno tanti turisti anche in futuro, come già avvenuto per il Rione Luzzatti, dove si concentra gran parte della prima stagione.

Le riprese de “L'Amica geniale 2” sono iniziate a marzo. A rivestire il ruolo delle protagoniste, ancora una volta, le stelle emergenti Gaia Girace e Margherita Mazzucco. Molte scene sono girate direttamente in città, anche se la maggior parte delle sequenze è stata realizzata in studio, con le scenografie di Gianfranco Basili, che hanno ricreato dal nulla il Rione Luzzatti e il ponte di via Gianturco.