Il vicepremier Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 Stelle
in foto: Il vicepremier Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 Stelle

"Nell'ultima settimana ci sono state 8 bombe nella provincia di Napoli. Lo Stato deve farsi sentire adesso più che mai. Non dobbiamo lasciare spazio per la paura, ma solo per la forza di annientare questo schifo. Caro Gino, non ti devi scusare con nessuno, il mondo conosce la bellezza di Napoli e il valore del suo popolo. Chi si deve scusare è chi ancora tenta di oscurare la bellezza della nostra terra con questi gesti vili. Hai tutta la mia solidarietà e tutto il mio supporto. Nicola Morra, presidente della Commissione Antimafia, oggi sarà a Napoli per incontrare il procuratore Melillo per ascoltare e comprendere quanto accade in città e provincia e dare il massimo supporto possibile. I vigliacchi non vinceranno". Così il ministro e vice premier, Luigi di Maio su Instagram, riferendosi alla bomba che ha devastato la pizzeria di Gino Sorbillo e alle  vicende camorristiche di Afragola.

"Le istituzioni stanno dalla parte di chi non si fa intimidire dagli attacchi vili della camorra. Piena solidarietà a Gino Sorbillo". Lo scrive su Twitter il presidente della Camera, Roberto Fico.

Sono tante e abbracciano l'intero arco parlamentare, le reazioni alla vicenda Sorbillo. Il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni: "È un fatto molto grave che conferma la preoccupante escalation di episodi del genere nel centro di Napoli. FdI presenterà un'interrogazione parlamentare e chiede al Governo di intervenire con urgenza, per assicurare al capoluogo campano quegli uomini delle Forze dell'Ordine promessi dall'esecutivo ma che ancora non sono arrivati". "La pesante minaccia di oggi è l'ennesimo chiaro segnale della grave situazione esistente , l'ennesimo segnale che segna la presenza forte della camorra nel hinterland di Napoli". Cosi Luigi Gaetti, Sottosegretario di Stato all'Interno.

"Non vedo l'ora di tornare a Napoli a mangiare la pizza da Gino Sorbillo. Forza, siamo con te!". Lo scrive su Facebook Maurizio Martina, deputato e segretario Pd per testimoniare la sua vicinanza al pizzaiolo .

Un abbraccio a Gino Sorbillo e a tutti quei napoletani che non si rassegnano al clima di intimidazione e a chi vuole far prevalere paura e illegalità. Sono con voi, a testa alta. Con la Napoli più bella". Lo scrive in un tweet il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti (Pd) commentando l'esplosione di una bomba davanti all'ingresso della storica pizzeria Sorbillo di via Tribunali, nel cuore del centro di Napoli.

"Possono bruciare negozi, possono mettere bombe ma se pensano così di bloccare il cambiamento di Napoli e la battaglia per la legalità nel Sud sbagliano e di molto. Solidali con Sorbillo e con tutti coloro che non si rassegnano". Lo scrive su twitter il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni.