Dopo l'incidente di ieri a Piscinola con feriti e 3 convogli distrutti, la riapertura: Anm stamane ha informato gli utenti che la metropolitana linea 1 ha riaperto. "il servizio – si legge – torna attivo intorno alle ore 7 di questa mattina sulla tratta parziale Colli Aminei – Dante con 6 treni. Al termine delle necessarie verifiche ancora in corso sull'intera rete, si proseguirà con il servizio a copertura dell'intera tratta Piscinola – Dante con 7 treni. Attiva Linea Bus navetta 602 su tratta Dante – Garibaldi. Per info e aggiornamenti profili social e numero verde 800 639525".

Al momento non è stato reso noto quanto tempo ancora sarà necessario per le verifiche sul resto della rete e, di conseguenza, quando la Metro 1 di Napoli tornerà completamente in funzione. L'incidente era avvenuto intorno alle 7 di ieri mattina, nei pressi della stazione Piscinola: il treno proveniente dal deposito aveva colpito gli altri due convogli che si trovavano alla fermata, ancora non è chiaro se si sia trattato di un errore umano o di un guasto sul sistema che avrebbe dovuto segnalare la presenza dell'altro treno sulla stessa linea. E c'è un ulteriore aspetto da chiarire: i sistemi di sicurezza implementati sulla metropolitana avrebbero dovuto bloccare il transito anche nel caso il macchinista non si fosse accorto del segnale di stop.

Il bilancio dell'incidente è stato di 16 feriti, tutti di lieve entità tranne il macchinista che nell'impatto ha riportato un trauma toracico ed è stato ricoverato all'ospedale Cardarelli in codice rosso ma non in pericolo di vita. La circolazione era stata sospesa ieri, 14 gennaio, subito dopo l'incidente. Nel pomeriggio erano state sequestrate le scatole nere: tra le ipotesi di reato che si potrebbero configurare, quella di disastro colposo.