Due corridoi super-blindati per accompagnare gli atleti dal villaggio sulle navi da crociera nel Porto agli impianti sportivi. Centinaia di agenti di Polizia Locale impiegati, 2mila volontari di Protezione Civile e altri 6mila dell'evento. Navette bus fino a notte. È tutto pronto per partire per le Universiadi 2019 di Napoli, con le gare anche a Caserta, Salerno e Avellino. Il taglio del nastro del mega-evento sportivo internazionale, il più grande ospitato in Italia quest'anno, è fissato al 3 luglio con la serata inaugurale allo Stadio San Paolo, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del premier Giuseppe Conte. La manifestazione si concluderà il 14 luglio.

La città sarà blindata per le Universiadi 2019 . Meglio lasciare l'auto a casa. È già pronto il piano traffico, realizzato da una task force congiunta tra Comune, Polizia Locale, Questura e Anm, su impulso degli assessori Alessandra Clemente (Viabilità), Mario Calabrese (Trasporti) e del presidente della commissione Infrastrutture, Nino Simeone. Con i primi dispositivi partiti già in questi giorni. Le attività inizieranno già dal 28 giugno data in cui arriveranno gli atleti e inizieranno gli allenamenti presso i vari siti interessati.

Universiadi 2019 tutto il piano traffico e trasporti

Il Comune di Napoli ha disposto con una complessa delibera ad hoc, il piano traffico per l'evento sportivo che avrà sì luogo in tutta la Campania ma avrà più eventi nel capoluogo partenopeo, in particolare la cerimonia di apertura e la cerimonia di chiusura affidate al creativo Marco Balich della Balich Worldwide Shows.

Gli impianti sportivi utilizzati alle Universiadi

Sono 12 le strutture sportive interessate dalle Universiadi a Napoli: lo stadio San Paolo, la piscina Scandone, il PalaBarbuto, la Mostra d’Oltremare, il Cus Napoli, il Parco Virgiliano a Posillipo, il Circolo del Tennis, il Circolo Italia, il Polifunzionale di Soccavo, il Pala Dennerlein a San Giovanni-Barra, il PalaVesuvio a Ponticelli e lo stadio Collana al Vomero. Di questi, però, l'Agenzia Regionale per le Universiadi (Aru) non ha richiesto provvedimenti di traffico per 3 impianti: il Collana, il Pala Dennerlein e il Polifunzionale di Soccavo.

La Ztl per gli atleti dell'evento

Gli atleti a Napoli alloggeranno su due navi ormeggiate alla Stazione Marittima dalle quali si sposteranno con i bus riservati lungo apposite corsie. Ci saranno due corridoi: uno riservato protetto per gli atleti e un percorso parallelo per i veicoli privati.

Il percorso per gli atleti andrà dalla Stazione Marittima, uscita Varco Immacolatella Vecchia (Portosalvo), via Cristoforo Colombo (corsia tranviaria esistente), via Acton (corsia centrale protetta da new jersey), svolta su via Acton lato giardini prima della Galleria Vittoria in corsia delimitata, via Nazario Sauro lato mare, via Partenope lato mare, Piazza Vittoria, via Caracciolo zona totalmente interdetta ai veicoli, Viale Dohrn, viale Gramsci, Piazza Sannazaro, Galleria Laziale corsia preferenziale protetta, via Fuorigrotta e via Giulio Cesare in corsia delimitata.

I bus di ritorno da piazzale Tecchio alla Stazione Marittima faranno il percorso inverso con una sola variante: giunti in piazza Vittoria percorreranno via Arcoleo e la Galleria Vittoria in viabilità ordinaria. Quindi all’andata il percorso sarà totalmente protetto, al ritorno alcuni tratti saranno promiscui con la viabilità dei veicoli privati.

I bus che partiranno dalla Stazione Marittima per raggiungere gli impianti nella zona orientale invece percorreranno la viabilità interna al Porto e proseguiranno per i raccordi autostradali.

Percorso troppo lungo, "non ci sono abbastanza cordoli"

Per garantire la viabilità del percorso protetto è stata ripristinata la corsia riservata centrale dove passava il tram da via Colombo fino all’ingresso della Galleria Vittoria. L'idea iniziale era di delimitare poi le parti del percorso restanti con dei cordoli di gomma. Il problema è che le strade da coprire via Acton, via Nazario Sauro in via Partenope, via Fuorigrotta, via Giulio Cesare erano lunghe 2,5 km. I cordoli non bastavano, così saranno usati solo su via Nazzario Sauro e via Partenope (per circa 1,3 km), le strade con più pedoni, mentre nei tratti rimasti ci saranno i delineatori di corsia tipo Defleco, una sorta di coni stradali catarifrangenti.

Come raggiungere gli impianti delle Universiadi?

Visto che il lungomare sarà in gran parte offlimits alle auto, il consiglio è di servirsi dei mezzi pubblici. I bus Anm viaggeranno in parte sulle corsie protette riservate agli atleti. Il Comune e l'Anm hanno deciso di potenziare fortemente i trasporti per l'occasione.

L’asse portante dei bus sarà la linea 151 Piazza Garibaldi-Fuorigrotta che passserà per il lungomare con frequenza ogni 10 minuti nelle fasce di punta e degli eventi. Fermerà allo Stadio del Tennis alla Rotonda Diaz, al Circolo Savoia per gli eventi di vela e nuoto di fondo e per la corsa su strada, Mostra d’Oltremare per judo, tuffi e tennis al coperto, Stadio San Paolo per l’atletica, piscina Scandone per il nuoto, stadio del rugby per l'ex Base Nato. A Campi Flegrei si potrà arrivare anche con Cumuna, metropolitana Linea 2 e bus 502 che collegheranno con viale Giochi del Mediterraneo.

Il bus 502 collegherà Mostra d’Oltremare, Viale Giochi del Mediterraneo, ex Base Nato con corse ogni 15 minuti fino a tarda notte.

Il bus 196 collegherà piazza Garibaldi, Pala Vesuvio di via Argine, ogni 15 minuti nelle fasce di punta, ogni 25 minuti nelle altre fasce.

Il bus 116 porterà da Brin-Garibaldi al Pala Cercola di Cercola.

Inoltre, alcune linee manterranno il servizio invernale, invece di quello ridotto estivo: 140 Posillipo-Chiaia ogni 15 minuti, potrebbe essere limitato a Mergellina-Piazza della Repubblica, come C12, 618, 607. Il C16, il 168 Capodimonte-Dante, il 604 Zona Ospedaliera-Museo Nazionale faranno corse ogni 15 minuti.

Parcheggi per le Universiadi Napoli

Siccome molte strisce blu adiacenti agli impianti saranno soppresse, per parcheggiare a Fuorigrotta si potrà usare il parcheggio Anm di Bagnoli con 300 posti, più altri 300 posti a raso all'ex Base Nato. Un servizio di navetta per disabili sarà predisposto da NapoliServizi.

Sicurezza e controlli

In città, lungo i percorsi protetti, ci saranno numerosi posti presidiati, con agenti di polizia locale, volontari della Protezione civile e volontari delle Universiadi. Tra questi, ad esempio, viale Gramsci e via Giulio Cesare. Nel tragitto tra la Stazione Marittima e Fuorigrotta saranno impiegati 111 vigili urbani tra le 6,30 a mezzanotte, dal 28 giugno al 14 luglio. Altri 30 vigili saranno allo Stadio San Paolo. Ben 56 agenti saranno impiegati lungo il percorso della maratona che da Piazza del Plebiscito arriverà a via Caracciolo altezza chalet delle Palme il 12 e il 13 luglio.

Il quartier generale alla Mostra d'Oltremare

La sala di comando delle Universiadi, tecnicamente il Moc (Main Operation Center) sarà alla Mostra d'Oltremare. Qui arriveranno tutte le chiamate d'emergenza. Il responsabile della sicurezza è il capitano della Polizia Locale, Gaetano Frattini. Un maggiore dispiegamento di forze è previsto per alcune giornate particolari: la cerimonia di apertura al San Paolo il 3 luglio, la cerimonia di chiusura a Piazza del Plebiscito il 14 luglio, il percorso della torcia olimpica il 2 luglio, il divieto di sosta Periplo Royal Continental.

La zona rossa per le Universiadi 2019:

Stadio San Paolo

Divieto di sosta con rimozione coatta su ambo i lati dal 4 luglio fino al 16 luglio su via Marino (tra piazzale Tecchio e via Leopardi), via Galeota (tra via Marino e via Tansillo), via Tansillo (tra via Galeota e via De Gennaro), via De Gennaro (tra via Tansillo e via Marino), piazzale D’Annunzio (dall’ingresso sottopasso fino a via De Gennaro, la corsia antistante la Curva B). Saranno interdette anche le aree a ridosso del San Paolo tra via Tansillo e piazzale D’Annunzio e in via Claudio adiacente all’Università.

CUS, Centro Universitario Sportivo

Divieto di sosta con rimozione forzata in via Campegna su ambo i lati dal civico 142 a 149 dall’ingresso del Tiro a Segno nazionale all’ingresso del passo carraio del Cus e nella zona adiacente la scuola “Giacinto Gigante” dal 24 giugno al 14 luglio. Senso unico su via Campegna dalla scuola Giacinto Gigante in direzione via Campegna-Cavalleggeri dal 28 giugno al 13 luglio.

PalaBarbuto e piscina Scandone

Divieto di sosta su via Labriola e viale dei Giochi del Mediterraneo tra via Labiola e via Barbagallo, dal 24 giugno al 16 luglio 2019 e comunque fino a cessate esigenze.

Circolo del Tennis

Divieto di sosta con rimozione forzata su viale Dohrn tra la Rotonda Diaz e Piazza della Repubblica dal 24 giugno al 16 luglio 2019 e comunque fino a cessate esigenze.

PalaVesuvio

Divieto di sosta con rimozione coatta su via Napoletano, via Petri e via Argine direzione Napoli dal 24 giugno al 16 luglio 2019 e comunque fino a cessate esigenze.

Tra le altre richieste della Questura e delle Universiadi, che potrebbero essere valutate nei prossimi giorni, il divieto di sosta con sospensione strisce blu su viale Kennedy, viale della Liberazione, con delocalizzazione del mercatino rionale, via Chiatamone dal civico 40-53 e via Dumas Padre fino all'incrocio col Chiatamone. La richiesta per il Circolo Italia di utilizzo dell'area retrostante la statua della Fontana dei Giganti per il posizionamento del Tv Compound, l'inversione del senso di marcia nel tratto finale di via Santa Lucia nella corsia adiacente i taxi, il divieto di sosta su via Lucilio ambo i lati e su via Orsini. Il divieto di sosta con revoca strisce blu nell'area antistante il Parco Virgiliano fino all'intersezione con via Tito Lucrezio Caro, con sospensione del mercato di viale Virgilio dal 4 all'11 luglio.